de fr it

SalinsFranca Contea

Città della Franca Contea (S.-les-Bains dal 1926). Pop: 5600 ab. nel 1688, 8500 nel 1793, 2987 nel 2008. Le sorgenti di acqua salsa (Sale) vennero sfruttate probabilmente dal 4300 a.C., Saline sono documentate dall'VIII sec. Una salina di S. fece forse parte dei beni che nel 523 sarebbero stati concessi all'abbazia di Saint-Maurice d'Agaune. Dal XIII sec. (epoca dei de Chalon) la città ebbe due saline principali: la Grande Saunerie a Bourg-Dessus e il Puits-à-Muire a Bourg-Dessous. I sovrani riscattarono progressivamente le quote dei proprietari precedenti, possidenti o abbazie. Nel 1674 le due saline furono riunite e divennero proprietà del re di Francia. Alla fine del ME il sito, con una produzione di ca. 7400 t all'anno, era uno dei complessi produttivi più imponenti d'Europa. Con l'esaurimento delle riserve locali di legno, dal 1779 al 1894 le acque salate vennero convogliate ad Arc-et-Senans. Fino al XIX sec. gli Svizzeri (spec. nella Svizzera occidentale) dipendevano fortemente da S., poiché né il sale importato da altre località estere né la produzione interna erano sufficienti a coprire il fabbisogno. Gli Asburgo (dal 1493) e il re di Francia (dal 1678) sfruttarono questa situazione quando negoziarono alleanze con i cant. Il contrabbando era fiorente lungo le "vie del sale" e sui sentieri che da S. portavano a Ginevra, Neuchâtel e nel Paese di Vaud, poiché a causa della gabella il sale era più caro per gli ab. della Franca Contea che per gli Svizzeri. Nella seconda metà del XVIII sec. diverse saline, tra cui quelle di Montmorot, vennero rimesse in funzione per compensare la diminuzione della produzione di quelle di S. Mentre i cant. catt. rifiutarono questo sale preferendogli quello di S., di qualità migliore, quelli rif. lo accettarono per coprire parzialmente il loro fabbisogno. Dal 1780 il rendimento delle saline di S. diminuì costantemente, ma la città rimase uno dei fornitori della Svizzera fino all'inizio del XIX sec.

Riferimenti bibliografici

  • P. Gern, Aspects des relations franco-suisses au temps de Louis XVI, 1970
  • H. Dubois, «Le Téméraire, les Suisses et le sel», in Revue historique, 1978, 309-333
  • A. Hammerer, Sur les chemins du sel, 1984
  • A. Ferrer, Tabac, sel, indiennes, 2002
  • AA. VV., De pierre et de sel, 2006
  • C. Roussel, J.-F. Belhoste, Une manufacture princière au XVe siècle, 2006