de fr it

MartinWenk

15.8.1751 Basilea, 25.7.1830 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Karl Wilhelm, signore giustiziere e conciatore, e di Anna Elisabeth Gleser. (1770) Helena Linder, figlia di Wilhelm, balivo (Obervogt) di Homburg. Dopo le scuole a Basilea e un soggiorno linguistico a Yverdon (1764), svolse un apprendistato presso la conceria di suo zio Martin, che rilevò più tardi e diresse fino al 1805. In seguito gestì un commercio di lana con Johannes Brenner (1805-16). Fece parte del Grande (dal 1776) e del Piccolo (1781-98) Consiglio della città di Basilea. Dopo l'Elvetica e la Mediazione, W. fu nuovamente eletto nel Grande (1814) e nel Piccolo (1815) Consiglio, prima di diventare borgomastro (1817-30). Fu più volte delegato di Basilea alla Dieta fed. Inoltre diresse l'orfanotrofio per alcuni anni e fu attivo in ospedali e ospizi per poveri. Dal 1780 fu proprietario del castello di Bottmingen, che fece trasformare in stile rococò.

Riferimenti bibliografici

  • Orazione funebre presso StABS
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Martin Wenck
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 15.8.1751 ✝︎ 25.7.1830

Suggerimento di citazione

Wichers, Hermann: "Wenk, Martin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 26.03.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/007189/2013-03-26/, consultato il 30.09.2020.