de fr it

JohannesHegetschweiler

14.12.1789 Rifferswil, 9.9.1839 Zurigo, rif., di Rifferswil e Stäfa. Figlio di Heinrich, chirurgo e agricoltore a Rifferswil, e di Susanna Bär. (1814) Anna Katharina Bodmer, figlia di Johannes, chirurgo, di Stäfa. Dopo la scuola cant. ad Aarau (1804-08), studiò medicina presso l'ist. medico-chirurgico di Zurigo (1809) e l'Univ. di Tubinga (1809-12), conseguendo il dottorato in medicina (1812). In seguito fu assistente del padre, capoclinica del lazzaretto per malati di tifo di Rheinau (1814), successore del suocero quale medico a Stäfa (1814-31) e medico distr. (dal 1827). Fu deputato al Gran Consiglio zurighese (1830-39) e più volte inviato alla Dieta fed. (1830-37). Consigliere di Stato (1831-39), fece parte del collegio degli affari esteri, presiedette il collegio della sanità, fu membro della commissione per la polizia delle foreste e della sezione medica e fu vicepres. del collegio di polizia. Presiedette inoltre la Soc. sviz. dei carabinieri (1834-36).

Nel periodo della Restaurazione, si schierò con l'opposizione liberale e nel 1830 fu uno degli oratori all'Ustertag (memoriale di Uster). Sotto la sua direzione, negli anni 1830-40 il sistema sanitario cant. fu sottoposto a una modernizzazione profonda (legislazione sanitaria, creazione dell'ospedale e della farmacia cant., della facoltà di medicina e della scuola veterinaria). Divenuto nel frattempo di tendenza più moderata, nel 1839 si oppose alla nomina del teologo David Friedrich Strauss all'Univ. di Zurigo. Durante la sommossa di Zurigo (Züriputsch) che ne seguì (affare Strauss), mentre tentava di mediare tra le parti fu colpito dal proiettile di uno dei rivoltosi e morì a causa delle ferite riportate.

Botanico e studioso delle Alpi, fu autore di varie pubblicazioni ed ebbe contatti con esponenti del mondo scientifico in Svizzera e all'estero. Nel suo racconto di viaggio Reisen in den Gebirgsstock zwischen Glarus und Graubünden (1825) descrisse osservazioni naturalistiche e i suoi tentativi di una prima ascensione del Tödi. Fra il 1826 e il 1834 uscirono 80 quaderni della raccolta Sammlung von Schweizer Pflanzen. La sua opera principale (Beyträge zu einer kritischen Aufzählung der Schweizer Pflanzen, 1831) fu completata da Oswald Heer con Flora der Schweiz (1840). H. promosse la creazione del giardino botanico di Zurigo, sorto nel 1837 nell'area del bastione Zur Katz.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso la Soc. di lettura di Stäfa
  • Fondo presso ZBZ
  • Erbario presso ist. botanico dell'Univ. di Zurigo
  • C. Mörgeli, Dr. med. J. Hegetschweiler (1789-1839), 1986 (con elenco delle op.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF