de fr it

LudwigMeyer von Knonau

Ritratto di un pittore sconosciuto. Olio su legno, 1840 ca. (Zentralbibliothek Zürich).
Ritratto di un pittore sconosciuto. Olio su legno, 1840 ca. (Zentralbibliothek Zürich).

12.9.1769 Zurigo, 21.9.1841 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Hans Caspar, membro del Consiglio di Zurigo, e di Barbara von Orelli. (1796) Regula Lavater, figlia di Jakob, amministratore dell'ospedale e giudice cittadino. Crebbe tra Eglisau, dove suo padre era balivo (1771-77), e Zurigo. Dopo gli studi all'Univ. di Halle (1789-90), compì un viaggio di formazione nei Paesi Bassi e in Francia. Tornato a Zurigo, entrò alle dipendenze dello Stato: fu giudice permanente del tribunale cittadino (Stetrichter, 1793), notaio (1795) e giudice distr. nella Repubblica elvetica (1798). Nel 1799 fu colpito da un decreto di destituzione del Direttorio elvetico. In seguito fu giudice cant. (1800-03) e giudice della corte d'appello del cant. Zurigo (1803-05). Nel 1804 presiedette il Concistoro e rielaborò il Codice matrimoniale. Fece parte del Consiglio dell'educazione (dal 1799), del Gran Consiglio di Zurigo (1804), del Piccolo Consiglio (1805-30), del Collegio degli affari esteri (1829-31) e del Consiglio di Stato cant. (1831-39). Nel 1811 e 1830-31 fu inviato alla Dieta fed. Pur non appoggiando la Rigenerazione (1831-39), rimase nel governo anche durante questo periodo; rifiutò tuttavia la carica di sindaco di Zurigo. Nel 1839, dopo il putsch di Zurigo, si dimise da tutte le cariche pubbliche. Accanto alla politica, M. si dedicò anche allo studio delle scienze e nel 1794 frequentò il collegio privato di Johann Gottlieb Fichte. Segr. della sezione agraria della Soc. di scienze naturali di Zurigo, pubblicò un manuale sulla viticoltura (1794). Nel 1807 fondò l'Ist. politico, dove fu professore di diritto (dal 1813), ed elaborò un progetto di Codice penale. Nel 1826 e 1829 pubblicò l'Handbuch der Geschichte der schweizerischen Eidgenossenschaft (in due volumi), una panoramica sulla storia politica sviz. da Cesare agli inizi del XIX sec.

Riferimenti bibliografici

  • ADB, 21, 621-628
  • NDB, 17, 382
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 12.9.1769 ✝︎ 21.9.1841