de fr it

Grimmelshofen

Ex com. Baden-Württemberg, distr. Waldshut, integrato nel 1973 nel com. di Stühlingen; (1360: Grimeltzhoffen). Il villaggio è situato nella valle della Wutach sul confine del cant. Sciaffusa. Pop: 323 ab. nel 1939, 358 nel 1970. Una tradizione tardomedievale attribuisce la località al fiscus di Schleitheim, donato dal duca Burcardo III di Svevia al convento di Reichenau nel X sec. Fino al 1456/57 il baliaggio, la giurisdizione e il tribunale (di bassa giustizia) di G. fecero parte della signoria di Blumegg in quanto feudi di Reichenau, che vendette tutti i diritti, salvo quelli signorili, al convento di Sankt Blasien nel 1457. Dal 1466 diversi membri del patriziato cittadino di Sciaffusa (Im Thurn, von Fulach, von Waldkirch) ebbero in feudo la giurisdizione e il tribunale. Nel 1606 il convento di Reichenau vendette anche i diritti signorili su G. a Sankt Blasien, che acquisì inoltre l'alta giurisdizione (1612). Nel XV sec. questo diritto divenne oggetto di contesa tra i langravi di Stühlingen e Sciaffusa, quale proprietaria del Mundat (territorio che godeva dell'immunità) del Randen. Nel 1491 l'alta giurisdizione sulla parte di G. a ovest della Wutach fu attribuita ai langravi e quella sui territori a est del fiume a Sciaffusa, che nel 1722 cedette i suoi diritti a Sankt Blasien. Nel 1806 G. passò al granducato del Baden.

Riferimenti bibliografici

  • A. Krieger (a cura di), Topographisches Wörterbuch des Grossherzogtums Baden, 1, 19042, 757
  • Das Land Baden-Württemberg, 6, 1982, 1024
Link
Controllo di autorità
GND