de fr it

Altmatt

Com. Rothenthurm (SZ). A nord di Rothenthurm, in direzione di Biberbrugg, si allineano le tre frazioni di Erste A., Zweite A. e Dritte A. (denominate anche Innere A., Mittlere A. e Äussere A.). Pop: 293 ab. nel 1860, 284 nel 1905, 458 nel 1990. Nella controversia sui conflitti di Marca tra Svitto e il convento di Einsiedeln, A. era uno dei territori contesi e venne assegnato all'antico Paese di Svitto nel 1350. Nel 1310 gli Svittesi vendettero parte del territorio per la costruzione di una muraglia fortificata (Letzi), la mur ze Altunmatta; nuove ricerche archeologiche fanno risalire la sua costruzione a poco dopo il 1340. In questa località, nel 1798, gli Svittesi combatterono vittoriosamente contro i Francesi. Dal 1833 al 1847 ad A. si svolse ogni due anni la cosiddetta Landsgemeinde di Rothenthurm. A. è situato sul raccordo stradale tra Brunnen e Richterswil, che collega Svitto interno ed esterno. A Dritte A. si trova la biforcazione del cammino che portava i pellegrini a Einsiedeln attraverso il Katzenstrick. Dal 1891 A. ha una stazione sulla linea della Ferrovia del Sud-Est. Dalla fine del XIX alla metà del XX sec. nel villaggio si praticava l'estrazione della torba; attualmente l'agricoltura costituisce l'attività economica principale. Negli anni '80 A. fu al centro di un dibattito sulla costruzione di una piazza d'armi a Rothenthurm; dal 1987 il territorio della torbiera è stato dichiarato zona protetta e il controverso progetto ha così dovuto essere abbandonato.

Riferimenti bibliografici

  • J. Bürgi, «Die Letzinen der Urkantone - ein Verteidigungssystem aus der Zeit der Bundesgründung», in MHVS, 75, 1983, 27-56
  • J. Obrecht, «Archäologische Sondiergrabungen an der Letzimauer Rothenturm, 1999 - Neue Erkentnisse zur Baugeschichte», in MHVS, 92, 2000, 11-32