de fr it

Brülisau

Villaggio sede di parrocchia e comunità scolastica, ai piedi dell'Hoher Kasten, situato per la maggior parte nel com. di Rüte (AI). Alcune fattorie isolate sulla riva sinistra del Brüelbach appartengono al com. di Schwende (AI). Menz. per la prima volta attorno al 1350 (Brünlisouw), la località è tuttavia sicuramente più antica, poiché il luogo in cui successivamente fu costruita la cappella formava un'exclave della Rhode di Lehn sul territorio di Rüte. Il villaggio ebbe origine dalla costruzione (1478) della prima cappella, all'inizio dipendente da Appenzello, poi trasformata in succursale (1647) e in parrocchia (1845). L'attuale chiesa di S. Sebastiano, in stile neoromanico, fu costruita tra il 1879 e il 1880, e restaurata nel 1975. Poco distante dalla parrocchia e dal cimitero sorgono la canonica, la scuola (1894-96) e due ristoranti. Con l'installazione della funivia B.-Hoher Kasten (1964), fu avviato lo sfruttamento turistico della località. Due aziende alberghiere sono state potenziate e nel 1981 è sorto un edificio polivalente. Dal 1947 B. è collegata con Weissbad da un servizio autopostale. A B. appartengono numerose aziende agricole in insediamento sparso.

Riferimenti bibliografici

  • AppGesch., 1; 3
  • MAS AI, 1984, 391-397
  • K. Dörig, 25 Jahre Luftseilbahn Brülisau-Hoher Kasten, 1989
Link
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Bischofberger, Hermann: "Brülisau", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 08.06.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/007458/2004-06-08/, consultato il 13.04.2021.