de fr it

Bürgenstock

Nome scelto da Franz Josef Bucher per il Grand hôtel che aveva fatto costruire (1872-73) sul Bürgenberg, in una sella presso Tritt, oggi utilizzato anche per indicare tutta la catena di montagne (com. nidvaldesi di Ennetbürgen e di Stansstad). Il massiccio, esteso e con vista panoramica (1128 m), è formato in prevalenza da calcare cretaceo. Il B. domina il lago dei Quattro cant., dal quale è circondato per tre quarti, e costituisce un luogo di svago per gli agglomerati urbani circostanti. Una parte del fianco nord, di difficile accesso, è una enclave della città di Lucerna dal 1378. Dal 1871 i turisti possono accedere alla zona dell'albergo mediante una strada privata, dal 1888 con una funicolare da Kehrsiten. Fra il 1903 e il 1905 venne costruito l'ascensore del Felsenweg (ristrutturato nel 1992), che permette di salire all'Hammetschwand, situata 153 m più in alto. Un tempo luogo di villeggiatura conosciuto sul piano intern., il B. conobbe una particolare notorietà soprattutto fra il 1873 e la prima guerra mondiale, e negli anni '50 e '60. I vari tentativi compiuti per rilanciare la zona sul piano turistico (dal 1980 e dal 1994-95) sono finora falliti.

Riferimenti bibliografici

  • StANW
  • ISOS OW-NW, 1991-1992, 205-215
  • J. Flühler, Im Land der Seilbahnen, 1995
Link
Controllo di autorità
GND