de fr it

Weggisbaliaggio

Giurisdizione medievale e baliaggio del cant. Lucerna fino al 1798. Attorno al 1300 la parrocchia di W.-Vitznau (senza Greppen) formava un'alta giurisdizione che corrispondeva alla corte (Kelnhof) di W. (di proprietà dell'abbazia di Pfäfers). I diritti di avogadria erano feudi imperiali dal 1161. Gli Asburgo, che li detenevano (senza la bassa giustizia) verso il 1306, li concessero in pegno ai signori von Ramstein, probabilmente dopo il 1315. Nel 1342, questi ultimi li infeudarono, con l'alta giustizia, a Niklaus von Hertenstein. Le entrate derivanti dal baliaggio vennero appaltate agli ab. di W. nel 1368-70. Nel 1380 i von Hertenstein vendettero i diritti di avogadria a Lucerna, che acquisì al contempo i diritti feudali dei von Ramstein. Ancora parte del baliaggio di Neu-Habsburg attorno al 1306, nel 1380 W. divenne il primo baliaggio lucernese; il primo balivo è menz. nel 1392. W. tuttavia si oppose al nuovo ordine e tentò a più riprese di rifiutare il giuramento di fedeltà davanti al Consiglio di Lucerna (affare di W. nel 1380). W. contestò inoltre la sovranità lucernese, invocando la sua partecipazione ai Patti fed. del 1332 e 1359 (in quest'ultimo W. è menz. esplicitamente come membro della Conf.). W., Vitznau e Gersau cercarono di ottenere lo statuto di cant. indipendenti, appoggiandosi a Svitto, con cui esistevano dei legami (borghesi esterni, prestazioni militari). Nel 1433 e 1472, grazie ad arbitrati della Conf., Lucerna impose la sua sovranità, ciò che non impedì al baliaggio di conservare ancora per lungo tempo dei privilegi fondati su ambiguità giur. Solo nel 1535 risp. 1588 W. si dichiarò Paese soggetto. Gli statuti vennero codificati nel 1588 e 1612. Piccolo baliaggio, W. era amministrato da un balivo che faceva parte del Gran Consiglio. Nel 1653 ricevette una bandiera e delle franchigie quale ricompensa per la fedeltà al governo lucernese in occasione della guerra dei contadini.

Riferimenti bibliografici

  • FDS LU, II/1
  • P. A. von Segesser, Rechtsgeschichte von Stadt und Kanton Luzern, 1, 1851, 353-407
  • U. Thalmann, «Luzern - Schwyz», in MHVS, 83, 1991, 41-62