de fr it

GiorgioBernasconi

1804 Mendrisio, 19.5.1866 Mendrisio, catt., di Mendrisio. Figlio di Paolo. Dopo gli studi a Roma venne nominato parroco di Salorino (1826). Nel 1830 fu tra i fondatori della Tipografia elvetica di Capolago e iniziò a collaborare alla stampa liberale; nel contempo continuò a tenere scuola. Convinto sostenitore di una diocesi e di un seminario ticinesi, ne auspicò la creazione poiché li ritenne condizione necessaria per riuscire ad armonizzare i rapporti fra Stato e Chiesa nel cant. Sospeso a divinis, partecipò alla rivoluzione del 1839 e venne nominato dal governo radicale segr. della commissione dell'istruzione pubblica. Nel 1844 pubblicò, anonima, una Cronaca scandalosa del Cantone Ticino, dai toni fortemente anticlericali. Diede impulso alla Soc. agricola forestale mendrisiense, promuovendo l'uso di tecniche agricole moderne. Nel 1863 fondò l'asilo infantile di Mendrisio. Venne sepolto con rito civile.

Riferimenti bibliografici

  • Biblioteca personale presso ACom Mendrisio
  • G. Martinola, I diletti figli di Mendrisio, 1988, 63-65
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1804 ✝︎ 19.5.1866