de fr it

Eschenbachsignoria

Nel XII e XIII sec. i baroni von E. entrarono in possesso di diverse signorie nella regione dell'Albis, presso Zurigo, nel Freiamt argoviese, nelle vicinanze di Interlaken e nella Germania meridionale, dove sono attestati anche quali fondatori di città e conventi. Se paragonati all'insieme dei possedimenti, quelli lucernesi, i cosiddetti beni di fam., situati soprattutto nelle curtes di E. e Inwil, erano di minore importanza; qui, i von E. detenevano l'alta e la bassa giustizia oltre al patronato ecclesiastico, come attestato, per E., dalle donazioni e dalle vendite al convento di E. (per quanto riguarda Inwil si tratta invece di semplici supposizioni). Buona parte dei possedimenti compare solo attorno alla fine del XIII sec.; curtes sparse erano parzialmente inserite nel territorio dei baroni von Rothenburg, il che lascia supporre legami di parentela con questi ultimi. A legami analoghi fa pensare anche l'allargamento di una parte dell'antica parrocchia di E. in quella di Rothenburg. Probabilmente poco prima del 1250, i baroni von E. fondarono lungo la Reuss la cittadina fortificata di E., oggi Alt-E. Non hanno per contro ancora trovato risposta le questioni relative ai rapporti intrattenuti con l'insediamento fortificato chiamato Fahr, abitato dall'XI sec. fino al 1200 ca. e situato lungo la Reuss, come pure quella riguardante la fortezza avita. Nel 1285 i von E. fondarono nei pressi di Alt-E. un convento di agostiniane. Venutisi a trovare in difficoltà finanziarie, dalla fine del XIII sec. dovettero vendere parte dei loro beni. La curtis e la chiesa di Obereschenbach divennero di proprietà del convento. La città ebbe probabilmente modo di svilupparsi solo in forma embrionale; nel 1309 infatti fu distrutta dagli Asburgo a seguito dell'assassinio del re Alberto I. Gli stessi Asburgo confiscarono le proprietà rimanenti e le integrarono nel baliaggio di Rothenburg; nel 1330 cedettero la giurisdizione (Twing) di E. al convento. Il patronato di Inwil apparteneva nel 1372 ai baroni von Aarburg. Non è attestata l'esistenza di ministeriali dei von E.

Riferimenti bibliografici

  • B. Fleischlin, Geschichte der Pfarrei Eschenbach 893-1912, 1913
  • MAS LU, 6, 1963, 215-219
  • J. J. Siegrist, «Zur Entstehung und frühen Entwicklung der Stadt Luzern», in Luzern 1178-1978, 1978, 115-129
  • J. Rickenbach, Alt-Eschenbach, 1995

Suggerimento di citazione

Hörsch, Waltraud: "Eschenbach (signoria)", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.11.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/007525/2004-11-03/, consultato il 02.12.2020.