de fr it

Wolhusensignoria

Ex signoria e baliaggio nel cant. Lucerna. La signoria si formò a partire dai possedimenti dei baroni von W., ma di questi ultimi, come della loro genealogia e delle loro proprietà, si hanno solo tardivi riscontri nelle fonti. La disposizione delle terre del primo esponente noto dei von W., Seliger, suggerisce che il nucleo originale della signoria si situasse nell'Altopiano, nella zona di Ettiswil. Nel XII e XIII sec. il centro della signoria si collocava presso W., nel punto di passaggio della Emme, da dove i baroni von W. ampliarono il loro territorio verso l'Entlebuch e l'Altopiano. La fam. era anche titolare dei diritti comitali.

Nel XII sec. i von W. spodestarono i signori von Lützelflüh, von Sumiswald e von Trachselwald dalle loro posizioni a Escholzmatt e a Marbach nell'Entlebuch superiore (cit. come oberes Amt). In queste località detenevano la bassa e l'alta giustizia, disponevano di servi e della fortezza di Escholzmatt, probabilmente costruita da signori dell'Emmental, ma praticamente non avevano proprietà fondiarie. Nella parrocchia di Trub esercitavano l'alta e la bassa giustizia, a Schangnau l'alta giustizia. Nell'Entlebuch inferiore (unteres Amt) erano titolari dei diritti di patronato a Schüpfheim, Entlebuch, Hasle e Romoos; nelle prime due località ad essi era connesso il tribunale ecclesiastico, una particolarità della signoria di W.: nei baliaggi dell'Entlebuch, di W. e a Grossdietwil, i baroni von W. avevano assegnato alle autorità ecclesiastiche competenze di bassa giustizia (questioni matrimoniali, polizia agraria, controllo di pesi e misure). I baroni von W. detenevano l'alta giustizia (e competenze in materia di indebitamento) ad Hasle, Romoos, Doppleschwand e W.-Markt. Nel bosco ad alto fusto tutti i diritti appartenevano alla signoria di W. Nel XII sec. i baroni von W. trasferirono beni situati a Entlebuch all'abbazia di Sankt Blasien (Foresta Nera), così come i diritti di collazione, che poi però riacquisirono. Nell'Altopiano il baliaggio di W. includeva l'alta giustizia e competenze in materia di rendite fondiarie nelle parrocchie di Ruswil, Buttisholz, Grossdietwil, Grosswangen e Geiss, nonché servi nell'alta giurisdizione di Willisau, beni nella parrocchia di Ruswil e la fortezza di Grosswangen. In qualità di avogadri del convento di Lucerna, i baroni von W. erano titolari di diritti d'uso, censi e rendite fondiarie a Untervaldo. Tra i loro ministeriali sono fra l'altro attestati i von Kapfenberg, i von Bergstoss, i Truchsessen von W., i Rust e i von Rüediswil.

Verso il 1223, dopo la morte dell'ultimo esponente dei von W., un ramo dei baroni von Rotenburg, imparentato con questi ultimi, ne riprese il nome. Attorno al 1234 questo ramo si suddivise in una linea primogenita (che ricevette la cosiddetta fortezza interna di W.-Markt) e in una cadetta (la cosiddetta fortezza esterna di W.). La prima conservò l'alta giustizia e la signoria sull'Entlebuch e Grosswangen. La seconda ottenne in sostanza il territorio del futuro baliaggio di Ruswil e la fortezza di Escholzmatt. I diritti delle due linee si mescolavano sul territorio. Alla fine del XIII sec. il ramo più antico vendette agli Asburgo la fortezza interna e il mercato di W.-Markt con l'Entlebuch; conservò i diritti di patronato a Grossdietwil e si ritirò nella fortezza di Grosswangen, che divenne probabilmente un feudo asburgico nel XIV sec. Nel 1313 il ramo cadetto cedette la sua signoria con la fortezza esterna agli Asburgo, dai quali la riottenne in feudo. Gli ultimi titolari di quest'ultimo furono Margarethe von W. e suo marito, Imer von Strassberg. Nel 1369, dopo la loro morte, gli Asburgo ripresero il feudo, conformemente a una clausola sul riscatto. Il baliaggio interno divenne un baliaggio asburgico nel 1313, quello esterno nel 1370. L'Entlebuch e la fortezza interna furono dati in pegno a Peter von Thorberg prima del 1350 e riscattati nel 1358. Peter von Grünenberg ricevette in pegno il baliaggio interno nel 1363. L'intera signoria di W. venne assegnata in pegno a von Thorberg nel 1370. La conquista della signoria di W. (con Grosswangen) da parte di Lucerna nel 1386 fu avallata per via contrattuale nel 1394. Lucerna acquisì la signoria nel 1405 a titolo di feudo asburgico, trasformato in feudo imperiale nel 1415. Nel 1419 è attestato, in modo puntuale, un baliaggio lucernese di W. (probabilmente W. con Menznau), poi inglobato nel baliaggio di Ruswil.

Riferimenti bibliografici

  • F. Glauser, J. J. Siegrist, Die Luzerner Pfarreien und Landvogteien, 1977
  • A. Bickel, Willisau, 2 voll., 1982
  • G. P. Marchal, Sempach 1386, 1986
  • F. Glauser, «Das Entlebuch im Mittelalter», in Gfr., 142, 1989, 49-66
Link
Controllo di autorità
GND