de fr it

Neunkirchbaliaggio

Nel 1525 il vescovo di Costanza vendette alla città di Sciaffusa la cittadina di Neunkirch, che da allora formò un baliaggio con Hallau e Grafenhausen. Nel 1530 Sciaffusa cedette in permuta ai conti von Lupfen i suoi diritti su Grafenhausen, ottenuti in seguito alla secolarizzazione del convento di Allerheiligen. Nel 1559 il baliaggio (Obervogtei, dal 1659 Landvogtei) comprendeva, oltre a Neunkirch (con Ergoltingen), Hallau e Oberhallau, anche i villaggi di Gächlingen, Siblingen, Trasadingen e Wilchingen e le fattorie di Haslach, Wunderklingen e Wetzenhofen. Osterfingen (con il podere di Rossberg) fu l'ultimo villaggio attribuito al baliaggio (1580). Il baliaggio fu soppresso nel 1798, insieme agli altri baliaggi della campagna sciaffusana. Il balivo risiedeva nel castello di Neunkirch e ricopriva la carica inizialmente per tre e poi per sei anni. Dapprima designato dal Piccolo Consiglio di Sciaffusa, dopo la revisione della Costituzione del 1688 il balivo fu eletto tramite sorteggio. Egli esercitava la bassa giurisdizione e l'autorità suprema di polizia e amministrava il demanio cittadino. Nel 1526 venne affiancato da due Oberherren (o Oberverordnete), carica che più tardi fu sempre rivestita dai due borgomastri di Sciaffusa.

Riferimenti bibliografici

  • C.A. Bächtold, Wie die Stadt Schaffhausen ihre Landschaft erwarb, 1901
  • K. Bächtold, Beiträge zur Verwaltung des Stadtstaates Schaffhausen von der Reformation bis zur Revolution, 1947

Suggerimento di citazione

Wendler, Ulf: "Neunkirch (baliaggio)", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 01.11.2019(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/007548/2019-11-01/, consultato il 28.10.2020.