de fr it

Payernegouvernement, distretto

Ex distr. VD (1803-2006), situato nella valle della Broye, ai confini settentrionali del cant., dal 2006 forma con l'ex distr. di Avenches il nuovo distr. di La Broye-Vully, di cui la città di P. è il capoluogo. Seguì al dominio bernese (1536-1798) e al distr. friburghese omonimo (1798-1802). Pop: 9994 ab. nel 1850, 12'453 nel 1900, 12'179 nel 1950, 13'942 nel 2000. Dopo la conversione alla Riforma a seguito della conquista del Paese di Vaud (1536), i beni dell'abbazia di P. furono secolarizzati. Berna ne acquisì una parte che, con i villaggi di Trey, Missy e Sassel, fu amministrata da un governatore (Schaffner) bernese. La città di P., legata a Berna da un trattato di comborghesia (1344), ottenne il resto; il suo territorio comprendeva, accanto ai sobborghi e alle frazioni, anche Corcelles[-près-P.]. Succedendo al duca di Savoia, le autorità bernesi ottennero tuttavia i diritti di avogadria sul convento cluniacense. Il tale veste designarono periodicamente uno scoltetto, cittadino di P. e pres. del Consiglio cittadino. La divisione territoriale corrispondeva alla ripartizione della giurisdizione tra il governatore bernese e lo scoltetto. Il primo, che risiedeva nel castello, non aveva alcuna competenza nella giurisdizione di P., ad eccezione delle questioni ecclesiastiche e scolastiche. Negli altri ambiti lo scoltetto svolgeva il ruolo di intermediario tra la città e Berna, da cui dipendeva direttamente. L'avogadria ecclesiastica di P. mantenne in vigore la propria raccolta di consuetudini (coutumier, 1347) fino alla fine dell'ancien régime, restando ai margini della progressiva unificazione del diritto vodese. Sul piano fiscale, i diritti bernesi (censi fondiari e decime) si estendevano fino alla Broye friburghese (Agnens, Boccard, Fétigny, Gletterens, Ménières, Vallon). Dal 1798 al 1802 il distr. di P. fu integrato nel cant. Friburgo. Nel 1802 tornò a far parte del Paese di Vaud, mentre la definizione dei suoi confini con 20 com. e tre circ. (P., Grandcour e Granges), valida fino al 2006, risale al 1803, quando gli furono attribuiti anche alcuni com. del baliaggio di Moudon. Nel passato il distr. di P. era dedito in particolare alla coltivazione del tabacco (dal XVIII sec.) e delle barbabietole da zucchero (dal XIX sec.). Lo sviluppo industriale (fornaci), la piazza d'armi e l'aeroporto di P. così come l'autostrada A1 (2001) non hanno evitato la stagnazione economica dagli anni 1990-2000.

Riferimenti bibliografici

  • C. Chuard, Payerne et la révolution vaudoise de 1798, 1987
Link
Controllo di autorità
GND