de fr it

Romainmôtiersignoria, baliaggio

Terza carta per la signoria e il baliaggio di Romainmôtier nel 1572, realizzata da un disegnatore sconosciuto (Archives cantonales vaudoises, Chavannes-près-Renens, Bq 2; fotografia Rémy Gindroz).
Terza carta per la signoria e il baliaggio di Romainmôtier nel 1572, realizzata da un disegnatore sconosciuto (Archives cantonales vaudoises, Chavannes-près-Renens, Bq 2; fotografia Rémy Gindroz). […]

Baliaggio bernese dal 1537 al 1798. I possedimenti del priorato cluniacense di R., uno dei più ricchi conventi del Paese di Vaud, passarono a Berna con la conquista del 1536. La secolarizzazione della signoria ecclesiastica, seguita alla contemporanea introduzione della Riforma, fu tuttavia differita di sei mesi ca. a causa dell'opposizione piuttosto decisa di Friburgo. Il baliaggio, istituito il 21.6.1537, comprendeva la cosiddetta pôté o terra di R., di cui facevano parte le località di Agiez, Arnex, Bofflens, Bretonnières, Croy, Envy, Juriens, La Praz, Premier, R. (sede balivale), Vallorbe, Vaulion e Lanfrey (oggi scomparsa), i com. di Apples e Bursins (enclavi nel baliaggio di Morges) e, dal 1566, i possedimenti dell'abbazia premonstratense del Lac de Joux (L'Abbaye, Le Chenit, Le Lieu e le loro frazioni). Nel 1598 la baronia di La Sarraz (Chevilly, Cuarnens, Eclépens, Ferreyres, Moiry, Orny, Pompaples e Villars-Lussery), che in precedenza sottostava a Moudon, fu integrata nel baliaggio di R. per facilitarne l'amministrazione. Malgrado i possedimenti di R. nel Giura franc. (regione di Salins) rimasero di proprietà ecclesiastica fino al 1789, Berna, in qualità di successore del priore, continuò a percepire una rendita annua in denaro e in natura. Il monastero venne trasformato in cantina e granaio dello Stato e la casa del priore adibita a castello balivale. Per l'estensione dei diritti feudali e signorili, nonché per l'ammontare delle sue decime, R. fu annoverato tra i baliaggi più redditizi e ambiti. Accanto all'agricoltura di pianura e montagna e all'allevamento, si sviluppò l'industria metallurgica (ferro) grazie all'estensione della superficie boschiva (carbone). Nel 1798 il baliaggio di R. con i suoi 11'366 ab., pari quasi all'8% della pop. vodese, venne smembrato: i 12 com. della terra di R. vennero attribuiti al distr. di Orbe, i nove com. della baronia di La Sarraz a quello di Cossonay, quelli della valle di Joux costituirono il distr. di La Vallée, mentre Apples e Bursins vennero incorporati risp. nei distr. di Aubonne e Rolle.

Terza carta per la signoria e il baliaggio di Romainmôtier nel 1572, realizzata da un disegnatore sconosciuto (Archives cantonales vaudoises, Chavannes-près-Renens, Bq 2, fotografia Rémy Gindroz).
Terza carta per la signoria e il baliaggio di Romainmôtier nel 1572, realizzata da un disegnatore sconosciuto (Archives cantonales vaudoises, Chavannes-près-Renens, Bq 2, fotografia Rémy Gindroz).

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Histoire de Romainmôtier, 1928 (rist. 1988)