de fr it

Mont-le-Vieux

Antica signoria e castello nel com. di Essertines-sur-Rolle (VD). Noto dal 1179, il castello fu tolto alla fam. de Cossonay-Prangins da Amedeo V di Savoia nel 1293. Castellania dei signori di Savoia-Vaud, la signoria divenne poi feudo di Guillaume de la Baume, signore di Aubonne (1359) e passò prima della fine del sec. ai de Viry, che le annessero il castello di Rolle (1455). Comprendente un territorio che si estendeva dal lago di Ginevra ai piedi del Giura, la signoria fu venduta nel 1528 al duca Carlo III di Savoia, che la cedette poi a Nicolas de Diesbach. Nel 1558 Hans Steiger, già signore di Mont-le-Grand, riacquistò M., che nel XVIII sec. passò ai Kilchberger. Le rovine del castello (battifredo del XIII sec.), incendiato dai Conf. nel 1475, sono ancora riconoscibili.

Riferimenti bibliografici

  • F.-O. Dubuis, «Le bourg et le château de Mont-le-Vieux», in RHV, 1950, 49-68, 161-203
  • L. Blondel, Châteaux de l'ancien diocèse de Genève, 1956 (19782), 444-449
  • D. de Raemy, Châteaux, donjons et grandes tours dans les Etats de Savoie (1230-1330), 2004, 109 sg.