de fr it

Bazenheid

Villaggio strada del com. di Kirchberg (SG); (779: Pacinweidu). Posto su un terrazzo al di sopra della Thur, lungo la strada Wil-Wattwil, la località è sede delle autorità distr. dell'Alttoggenburg. La distinzione tra Oberbazenheid e Unterbazenheid risale al XIII sec. Pop: 375 ab. nel 1826, 626 nel 1900, 3469 nel 1992. Nell'alto ME il convento di San Gallo era signore fondiario a B. Nel XIV e XV sec. i diritti di giustizia e numerosi diritti fondiari passarono ai conti von Toggenburg; quali loro ministeriali sono menz. nel 1228 Ulrich Abegg a Oberbazenheid e, nel 1249, Rudolf di Unterbazenheid. Nel 1468 i diritti dei conti furono acquistati dal principe abate di San Gallo, che li assegnò al baliaggio inferiore (Unteramt). Nel 1803 B. fu incorporato nel neocostituito com. di Kirchberg. La cosiddetta casa S. Cristoforo, del XIV sec., subì vari restauri; edificata verso il 1480, la cappella di S. Lorenzo venne ampliata nel 1644. La chiesa catt., in stile neogotico, fu costruita nel 1894-95; la parrocchia catt. data invece del 1900. Nel 1834 un incendio devastò gran parte di Unterbazenheid. Dopo la costruzione della ferrovia (1870), nella zona che separava le due località sorse il quartiere della stazione. I due circondari scolastici si unirono nel 1896. B. beneficiò della crescita industriale verificatasi nella regione di Wil a partire dal 1960. Sul territorio com. vi sono l'impianto consortile per l'incenerimento dei rifiuti e una fabbrica di mangimi; vi ha pure sede il museo degli attrezzi e dell'artigianato del ferro del Toggenburgo.

Riferimenti bibliografici

  • J. H. Dietrich, Geschichte der Gemeinde Kirchberg, 1952
Link
Controllo di autorità
GND