de fr it

Kriessern

Villaggio situato nel com. di Oberriet (SG), nella pianura del Reno, dotato di una comunità scolastica e parrocchiale autonoma e di un proprio com. patriziale; (1164: Criessa; 1229: Creisserrun; 1274: Kriechseron). Gli insediamenti più antichi sono sparsi lungo la strada Oberriet-Au (SG). Pop: 256 ab. nel 1798, 620 nel 1900, 1171 nel 1980, 1468 nel 2000. Nel ME K. costituiva il nucleo centrale dell'omonima curtis imperiale, insieme alla quale passò nel 1486 all'abate di San Gallo. Una cappella appartenente a Montlingen risale al tardo Medioevo. La scuola fu fondata nel 1730 ca., la parrocchia catt. venne costituita nel 1734. Nuove chiese furono costruite nel 1767 e negli anni 1895-98. La fertilità dei terreni alluvionali consentì un ampio sfruttamento agricolo, mentre la zona dell'Isenriet fu utilizzata per la produzione di strame e l'estrazione di torba. Venivano inoltre praticate attività artigianali, tra cui il ricamo a macchina (dal 1870). Il servizio di traghetto nel 1876 fu sostituito da un ponte. Il crescente pericolo di inondazioni (dal 1750) e l'innalzamento della falda freatica (XIX sec.) resero necessari lavori di correzione del Reno e dei corsi d'acqua minori. Negli anni 1941-55 furono effettuate opere di miglioria fondiaria nell'Isenriet. La crisi nel settore del ricamo portò dal 1920 a una fase di ristagno economico nella località, a cui seguì una fase di crescita dopo il collegamento diretto alla A13.

Riferimenti bibliografici

  • J. Hardegger, H. Wartmann (a cura di), Der Hof Kriessern, 1878
  • W. Langenegger, Geschichte des Reichshofes Kriessern, 1979
Link
Controllo di autorità
GND