de fr it

Rotberg

Fortezza menz. la prima volta nel 1311, situata sul versante nord del Blauen nel com. di Metzerlen-Mariastein (SO). Venne fatta costruire dai vescovi di Basilea probabilmente nella prima metà del XIII sec. e infeudata a un ramo dei signori di Biederthal, risp. di Rodersdorf, che dal quel momento assunsero la denominazione di von R. Già nel XIV sec. i signori von R. ebbero anche una sede a Basilea, dove ricoprirono importanti cariche. Il declino della signoria vescovile segnò il loro progressivo ritiro nei possedimenti di Bambach e Rheinweiler (Brisgovia). Nel 1515 il cavaliere Arnold vendette la signoria alla città di Soletta. Nel 1555 quest'ultima acquisì anche la fortezza e nel 1636 la concesse in feudo, con l'annessa fattoria per l'allevamento dei bovini, al convento di Beinwil-Mariastein, che si impegnò a mantenerla in stato di difesa. Malgrado ciò, la fortezza risultò distrutta già nel 1645. La rovina appartenne dapprima al cant. ed ebbe in seguito numerosi proprietari, finché nel 1918 fu acquistata dalla Cooperativa generale di consumo dei due semicant. di Basilea, che la fece ricostruire da giovani disoccupati secondo un progetto di Eugen Probst e la trasformò in ostello della gioventù (1934-35).

Riferimenti bibliografici

  • MAS SO, 3, 1957, 343 sg.
Link
Controllo di autorità
GND