de fr it

Balmegg

Signoria appartenente a ministeriali dei von Zähringen, proprietari del castello omonimo (denominata "Rappenstübli") presso Balm bei Messen, a sud est del Bucheggberg. H. de Balmegge (1241), la cui vedova Gertrud era imparentata con i baroni di Sumiswald, è l'unico esponente documentato della fam. Non è chiaro che rapporto intercorresse fra la fortezza di B. e quella di Buchegg, le cui terre erano situate all'interno di un unico territorio. Dopo il 1276 la fortezza di B. divenne proprietà dei conti di Buchegg, che l'avevano forse fatta erigere. Nel 1311 la fortezza, allora proprietà di Burkard Senn von Münsingen (cognato del conte Hugo von Buchegg), venne distrutta da Soletta e Berna, ma ben presto fu ricostruita. Hugo von Buchegg, divenuto cittadino bernese, nel 1335 concluse un contratto che metteva le fortezze di B., Buchegg e Alt-Signau a disposizione della città di Berna in caso di pericolo. Come la signoria di Buchegg, anche quella di B. alla morte di Hugo (1347) passò in eredità alle fam. Senn e Signau. Durante la guerra di Kyburg la fortezza di B. fu nuovamente distrutta (1383). Nel 1391 fortezza e signoria passarono, con il Bucheggberg, a Soletta.

Riferimenti bibliografici

  • H. Sigrist, «Die Grafen von Buchegg», in Jurablätter, 35, 1973, 57-73
  • SolGesch., 1