de fr it

Wasseramt

Le denominazioni ufficiali del W., dal 1988 distr. del cant. Soletta, mutarono diverse volte nel corso del tempo: al più tardi dal 1453 fino al 1468 baliaggio di Deitingen, in seguito, con varie designazioni, baliaggio di Kriegstetten (1536-1798), parte del distr. di Biberist (1798-1803), prefettura (Oberamtei, 1803-31) e poi distr. (1831-1987) di Kriegstetten. Il distr. del W., esteso su una superficie di ca. 76 km², nel 2013 comprendeva 19 com. Pop: 3095 ab. nel 1692, 4676 nel 1798, 7812 nel 1850, 16'333 nel 1900, 28'375 nel 1950, 46'319 nel 2000. Il passaggio delle basse giurisdizioni sul territorio dell'odierno W. alla città di Soletta avvenne per tappe. Attorno al 1361 Soletta acquisì metà della signoria di Aeschi, poi una parte di quella di Deitingen-Subingen (1428), la signoria di Kriegstetten e l'altra metà di quella di Aeschi (1466), la signoria giurisdizionale (Twingherrschaft) del capitolo di Sankt Ursen (ca. 1501), l'altra parte di Deitingen-Subingen (1516) e infine la signoria giurisdizionale (Twingherrschaft) di Emmenholz (1798). Soletta entrò progressivamente in possesso anche dei diritti di alta giustizia a Zuchwil (1365), Deitingen, Subingen, Luterbach, Biberist, Lohn e Ammannsegg (1516) e, nel 1665, nella parte restante del baliaggio. La costruzione del canale della Emme (1864) favorì l'industrializzazione dei com. lungo il fiume, mentre il W. esterno mantenne un carattere piuttosto rurale.

Riferimenti bibliografici

  • F. Eggenschwiler, Die territoriale Entwicklung des Kantons Solothurn, 1916, 89-106
  • L. Jäggi, Solothurnisches Wasseramt, 1966
  • H. Sigrist, «500 Jahre Solothurnisches Wasseramt», in Jurablätter, 28, 1966, 101-122
  • B. Grossenbacher Künzler, Die Namenlandschaft des Wasseramtes, 1999
  • R. M. Kully, Solothurnische Ortsnamen, 2003, 116-118
Link
Controllo di autorità
GND