de fr it

Lullier

Frazione del com. di Jussy (GE), formata dagli abitati di Petit L. e Grand L.; (1305: Lullye). L. era un feudo del capitolo di S. Pietro. Il nome di L. era portato anche da una fam. contadina. In località ès Canevet si trovava una casa forte, con fossati e ponte levatoio, forse costruita da Jaquemet de Jussy (detto anche Canivet), attestato nel 1380. Ancora nel XVI sec. l'edificio era abitato dalla potente fam. de Jussy, di cui una delle ultime discendenti fu Jeanne de Jussie. La fortezza fu venduta poco dopo la Riforma. Oggi non ne rimane alcuna traccia, ma si ignorano le circostanze della sua scomparsa. Un patibolo, distrutto al tempo della Rivoluzione, si ergeva in località Les Fourches. Nel 1974 venne inaugurato il centro orticolo di L. (già scuola di orticoltura di Châtelaine), che offre una formazione a vari livelli (tra cui una scuola di ingegneria che dal 2003 fa parte della scuola univ. professionale della Svizzera occidentale). Dal 1987 L. è sede del laboratorio cant. di agronomia.

Riferimenti bibliografici

  • A. Corbaz, Un coin de terre genevoise: mandement et chastellenie de Jussy-l'Evesque, 1916
  • P. Bertrand, Châteaux, bourgs-fortifiés et maisons-fortes du canton de Genève, 1948