de fr it

Baldern

Resti di una fortezza su una cresta dell'Albis, nel com. di Stallikon (ZH); il sito, esplorato superficialmente nel 1860, non fu mai oggetto di veri e propri scavi archeologici. Oggi il terreno rivela ancora modeste tracce di mura e il sedime della fortezza (due superfici di ca. 40 x 40 m risp. 74 x 45 m, divise da un fossato). Sui lati orientale e occidentale il complesso era protetto da ripidi pendii, a sud e a nord era sbarrato da fossati laterali (semplici e doppi). Non esistono fonti scritte su B., tranne un'attestazione del cognome aggiuntivo nobiliare de B. (seconda metà del XIII sec.). La conquista del castello, che si riteneva fosse avvenuta nell'ambito della cosiddetta "faida dei Regensberg" (1267-68 ca.), è in realtà un errore del cronista Heinrich Brennwald.

Riferimenti bibliografici

  • AA.VV., Uetliberg, Uto-Kulm, 1991, 286
Link
Controllo di autorità
GND