de fr it

Chercenay

Frazione edificata sull'area di un villaggio scomparso del com. di Soubey (JU). Nel 1139, stando alla bolla d'Innocente II, la cortina (courtine o Hof) di Soubey non aveva altri santuari che la cappella di C. La parrocchia fu eretta nel 1338. Nel 1632 la chiesa, che minacciava di crollare, fu demolita per ordine del principe vescovo di Basilea e ricostruita a Soubey. La guerra dei Trent'anni favorì ancor più l'abbandono del villaggio.

Riferimenti bibliografici

  • J.-P. Prongué, La prévôté de Saint-Ursanne du XIIIe au XVe siècle, 1995