de fr it

Choindez

Località industriale situata sul territorio del com. di Courrendlin (JU), in un punto in cui le gole di Moutier si allargano. Pop: 193 ab. nel 1888, 704 nel 1910, 460 nel 1960, 190 nel 1980, 24 nel 2000. C. si sviluppò nel corso della seconda metà del XIX sec. attorno a un altoforno messo in funzione nel 1846 da Ludwig von Roll (Société des usines Louis de Roll), di Gerlafingen, che trattava il minerale di ferro estratto dalla valle di Delémont. Nel 1877 il coke sostituì il carbone di legna; dal 1943 la ghisa venne prodotta in un forno elettrico. La fonderia, allacciata alla ferrovia dal 1876, si specializzò nella produzione di tubi e di forme in ghisa, divenendo uno dei centri siderurgici più importanti della Svizzera: 225 operai nel 1873, più di 700 nel 1913, 600 nel 1947 e 334 nel 2000. Per alloggiare il personale tecnico, i quadri dirigenti e buona parte degli operai, per lo più provenienti dalla Svizzera ted., la Von Roll fece costruire già prima del 1914 35 case popolari, una mensa, un negozio, una scuola e un piccolo ospedale. C. ebbe un ruolo importante nella vita associativa e politica locale; con il tempo è andato però spopolandosi e ha perso il carattere di città operaia che gli era proprio.

Riferimenti bibliografici

  • B. Affolter, M. Hauser, «Choindez, la sidérurgie jurassienne à l'ère industrielle», in Il était une fois l'industrie, a cura di M.-A. Barblan, 1984, 118-131
  • F. Kohler, C. Torriani, «Vivre à Choindez durant l'Entre-deux-guerres», in Les intérêts de nos régions, 1992, 77-116
Link
Controllo di autorità
GND