de fr it

Greifenberg

Antica fortezza sul cosiddetto Stollen nel com. di Bäretswil (ZH). Due fossati trasversali dividono l'area in tre colline, su cui sorgevano un dongione, un palazzo e una corte, oggi non più visibili. Distrutta nel 1444 dalle truppe svittesi, la fortezza, menz. per la prima volta nel 1223 (Gryffenberg), era nota ancora nel 1552 con il termine di Burgstall ("castello"). Verso il 1800 non ne restavano invece che le vestigia. Con la relativa signoria giurisdizionale, fu un feudo dell'abbazia di San Gallo e fu poi detenuta dai conti von Rapperswil (XIII sec.) e più tardi dai cavalieri von Hinwil (XIV e XV sec.). Dal 1507 al 1560 la signoria, che, oltre ad alcune fattorie dei com. di Bauma e Hinwil, comprendeva tutto l'odierno com. di Bäretswil, fu affidata a Hans Bosshard, ricco contadino di Bäretswil, e a suo fratello Anton. Nel 1567 il feudo passò ai Blarer von Wartensee, che, con diritti di bassa giustizia già in loro possesso, formarono l'esteso gruppo di signorie di Kempten-G.-Werdegg. Nel XVII e XVIII sec., in seguito a successioni ereditarie e vendite, quest'ultimo fu diviso in quattro zone nelle mani di fam. legate alla città di Zurigo (Escher vom Luchs, Stucki, Schmid e von Meiss). Fino al suo scioglimento nel 1798, fu la più grande signoria giurisdizionale privata zurighese; nel 1780 contava 4240 ab., di cui più della metà nell'antica signoria di G.

Riferimenti bibliografici

  • MAS ZH, 2, 1943, 149-155