de fr it

Regensbergsignoria

Signoria nobiliare del basso e del tardo ME, con centro nel Furttal, nel Wehntal e nel Bachsertal zurighesi, da cui nel XV sec. si svilupparono il baliaggio (Landvogtei) di R. e il baliaggio (Obervogtei) di Regensdorf, entrambi soppressi nel 1798. Nel 1815 R. divenne baliaggio (Oberamt) e nel 1831 distr. nel cant. Zurigo, rinominato distr. di Dielsdorf nel 1871.

La fortezza di Alt-R., residenza originaria della fam. von R. e nucleo della loro signoria, situata nei pressi del Katzensee (com. Regensdorf), risale alla seconda metà dell'XI sec. La signoria, costituita da possedimenti allodiali e feudali, comprendeva alte e basse giurisdizioni, baliaggi, avogadrie ecclesiastiche e diritti di patronato e decima. La maggior parte dei beni della signoria, estesa tra il Reno e la Limmat, si concentrava nel Furttal, nel Wehntal, nel Bachsertal e nel Surbtal superiore; vasti possedimenti si trovavano anche oltre il Reno e singoli diritti erano esercitati al di là della Limmat. Ministeriali dei von R. risiedevano, tra l'altro, nella fortezza di Mandach (com. Regensberg), a Buchs, Steinmaur, Sünikon, Weiningen e a Lienheim e Jestetten, lungo l'alto Reno. Verso il 1250 i baroni von R. fondarono la città di R., dove fecero costruire la fortezza di Neu-R. Nello stesso periodo, nei punti di transito del Reno e della Limmat sorsero le piccole città di Kaiserstuhl e Glanzenberg, quest'ultima quasi subito abbandonata. Nel 1255 i fratelli Lütold VII e Ulrich I von R. divisero la signoria in Alt-R. e Neu-R. La cosiddetta faida di R. (un conflitto scoppiato tra il 1267 e il 1268 con i conti d'Asburgo e Zurigo, loro alleata) e difficoltà economiche portarono dal 1280 alla vendita di vasti possedimenti, ciò che ridusse l'estensione della signoria al territorio dei due futuri baliaggi.

All'inizio del XIV sec. il ramo di Neu-R. (estintosi nel 1331) vendette la sua signoria alla casa degli Asburgo-Austria, che istituì il baliaggio di R. Ceduto in pegno a ministeriali asburgici e nel 1409 a Zurigo, divenne il baliaggio (Landvogtei) di R., che comprendeva i com. di Bachs, Boppelsen, Buchs, Dielsdorf, Otelfingen, Schleinikon, Schöfflisdorf, Obersteinmaur, Niedersteinmaur e Oberweningen, oltre ai diritti di alta giustizia sulla signoria giurisdizionale di Niederweningen, sottoposta al capitolo del duomo di Costanza, e la signoria giurisdizionale temporale di Sünikon, acquistata nel 1705. Il diritto signorile fu codificato nel 1538. Il ramo di Alt-R. scomparve nel 1302 e la sua signoria passò, con modalità ignota, ai signori von Baldegg di Elgg e prima del 1354, assieme alla signoria di Elgg, a Hermann IV von Landenberg-Greifensee. Nel 1451/52 la signoria entrò in possesso, tramite matrimonio, di Johannes Schwend il Lungo (1488), patrizio zurighese, e nel 1458 fu acquistata da Rudolf Mötteli vom Rappenstein. Nel 1468 quest'ultimo dovette cedere la signoria a Zurigo, che da allora fu amministrata quale baliaggio (Obervogtei) di Regensdorf. Il diritto signorile era già stato codificato nel 1426, sotto i von Landenberg. Il baliaggio era costituito dai com. di Oberaffoltern, Unteraffoltern, Regensdorf con Watt, Dällikon e Dänikon. Il convento di Wettingen deteneva i diritti di bassa giustizia a Watt-Oberdorf.

Nel 1798 i due baliaggi furono divisi tra i distr. di Regensdorf e Bülach, senza riguardo per le strutture preesistenti. Insieme a Hüttikon, fino ad allora parte della contea e poi del cant. di Baden, nel 1803 il territorio dei due ex baliaggi fu assegnato alla circoscrizione di R. nel distr. di Bülach. Nel 1815 la circoscrizione di R., gran parte del baliaggio di Neuamt, soppresso nel 1798, e l'ex baliaggio (Obervogtei) di Rümlang furono uniti nel baliaggio (Oberamt) di R., divenuto distr. di R. nel 1831. Nel 1871, quando il com. di Dielsdorf sostituì R. quale capoluogo distr., il nome fu cambiato in distr. di Dielsdorf. Nel 1934 Affoltern bei Zürich si separò dal distr. per aggregarsi alla città di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • A. Nabholz, Geschichte der Freiherrn von Regensberg, 1894
  • A. Largiadèr, Die Anfänge des zürcherischen Stadtstaates, 1922
  • P. Nussberger, E. Schneiter, Bezirkschroniken des Kantons Zürich, 5, 1962, 152-161
  • U. Fortuna, «Die Herrschaft Alt-Regensberg im 14. Jahrhundert», in ZTb 1999, 1998, 29-50
  • M. Stromer, L. Wüthrich, Regensdorf, Watt & Adlikon, 2009
Link
Controllo di autorità
GND