de fr it

Johann JakobSchuster

9.11.1838 Strasburgo, 8.5.1901 Basilea, rif., dal 1863 di Basilea. Figlio di Johann Jakob e di Marie Salome Rothenbach. 1) (1863) Anna Elisabeth von Speyr, figlia di Eduard, banchiere privato; 2) Johanna Burckhardt, figlia di Wilhelm, fabbricante di nastri di seta. Cognato di Emilie Burckhardt. Dopo un apprendistato commerciale a Strasburgo, nel 1856 giunse a Basilea, dove trovò impiego nella banca privata von Speyr. Nel 1867 divenne socio e direttore della banca, uno dei primi ist. privati della Svizzera. Ebbe un ruolo determinante nella fondazione del Basler Bankverein (1872; dal 1898 Soc. di banca sviz., SBS), di cui presiedette il consiglio di amministrazione (1881-1901) e che contribuì a trasformare in una grande banca attiva a livello intern. Tra i maggiori rappresentanti del settore finanziario sviz., sedette nei consigli di amministrazione di grandi imprese industriali e finanziarie sviz. e straniere, tra cui la Ciba, la Banque de Mulhouse, la Ferrovia del Gottardo, la Ferrovia centrale sviz., la Schweizerische Centralbank, la Banca commerciale it., la S.A. de Filatures de Schappe a Lione, la Banque Internationale de Bruxelles e la Société Franco-Suisse pour l'Industrie Electrique. S. personificò il nuovo modello di esperto finanziario di apertura intern. Sotto la sua direzione, la SBS ebbe un ruolo determinante nella trasformazione di imprese a conduzione familiare in soc. per azioni e nella loro integrazione in grandi gruppi, come per esempio la Ciba. Si distinse per lo sviluppo di nuove forme di finanziamento della grande industria, soprattutto grazie alla concezione della Schweizerische Centralbank come soc. finanziaria e di partecipazione.

Riferimenti bibliografici

  • H. Bauer, Società di banca svizzera 1872-1972, 1972 (ted. 1972)
  • P. Sarasin, Stadt der Bürger, 1990 (19972)
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 9.11.1838 ✝︎ 8.5.1901
Classificazione
Economia e mestieri