de fr it

WidenZH

Castello situato all'uscita delle gole del Lattenbach nel com. di Ossingen (ZH). Non esistono studi sulle origini della costruzione. Burkhard von Wida (o von W.), di una fam. di ministeriali dei von Kyburg, poi degli Asburgo, è menz. come primo signore di W. nel 1243. Dal 1325 il castello passò nelle mani di fam. del patriziato cittadino di Sciaffusa. La fortezza disponeva di una tenuta agricola, di vigneti, di proprietà sparse, di servi, di un diritto di pesca nella Thur e dell'Hausersee (un piccolo lago), ma di nessuna competenza giur. Nel 1434 W. passò a Zurigo con la signoria di Andelfingen e nel 1649 divenne proprietà della città di Winterthur, che vi impose la sua autorità, provocando la collera di Zurigo. Nel 1803 il com. di Ossingen acquistò il castello e i suoi beni. In seguito li rivendette, conservando però l'Hausersee. Un congresso di socialisti ted. si svolse a W. nel 1880. Max Huber, futuro pres. del CICR, acquisì il castello nel 1903. Fortemente danneggiato dalla caduta di un bombardiere statunitense (19.7.1944), fu ricostruito diversamente.

Riferimenti bibliografici

  • E. Stauber, «Schloss Widen», in Neujahrsblatt der Stadtbibliothek Winterthur, 245-247, 1910-1912
  • O. Sigg, Geschichte der Gemeinde Ossingen, 1988
Link
Controllo di autorità
GND