de fr it

Henry-LouisMermod

8.5.1891 Sainte-Croix, 14.4.1962 Losanna, rif., di Sainte-Croix. Figlio di Louis-Philippe, fabbricante di orologi, scatole musicali e merletti, e di Franziska Bender. Véra Deborah Machline, cittadina russa. Avvocato di formazione, fu direttore, con due dei suoi fratelli, della Soc. per l'industria dei metalli a Losanna. Mecenate e bibliofilo, fece della sua casa in avenue de l'Elysée a Losanna un luogo di incontro per scrittori e pittori sviz. e franc., ma anche di feste (consegna del gran premio Schiller a Charles Ferdinand Ramuz nel 1936). Nel 1926 fondò una propria casa editrice e iniziò a pubblicare le opere di Ramuz (Sept morceaux, che accostò a sette disegni di René Auberjonois). Curò la pubblicazione di testi di Charles-Albert Cingria, Gustave Roud, Pierre-Louis Matthey e di un elegante settimanale, Aujourd'hui (1929-31). Accolse giovani scrittori quali Maurice Chappaz, Jacques Chessex, Henri Gaberel e, dal 1946, Philippe Jaccottet. In omaggio alla Francia nel 1942 creò la collana Bouquet, in cui furono pubblicati 73 volumi, l'ultimo dei quali, La Promenade sous les arbres di Jaccottet (1961), fu particolarmente innovativo. M. ebbe pure un ruolo importante nella creazione della Ghilda del libro (1936).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ASL
  • La revue de belles-lettres, 1, 1972
  • S. Corsini (a cura di), Le livre à Lausanne, 1993, spec. 115
  • Francillon, Littérature, 3 e 4
  • «H.-L. Mermod», in Tra-jectoires, 4, 2008
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 8.5.1891 ✝︎ 14.4.1962

Suggerimento di citazione

Jakubec, Doris: "Mermod, Henry-Louis", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.01.2010(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/007921/2010-01-07/, consultato il 23.11.2020.