de fr it

Johann JakobChristinger

23.11.1836 Langenhart, 22.8.1910 Hüttlingen, rif., di Langenhart e Hüttlingen. Figlio di Hans Jakob, agricoltore. Celibe. Dopo la formazione come maestro elementare a Kreuzlingen (1853-56), studiò teol. all'Univ. di Zurigo (1857-59) e a Jena (1859-61); nel 1861 venne consacrato pastore. Pastore a Matzingen (1862-65), tra il 1865 e il 1870 insegnò alla scuola cant. di Frauenfeld (rettore dal 1868 al 1870). Fu pastore ad Arbon (1870-74) e a Hüttlingen (1875-1910), oltre che decano (1898-1910) e membro del Consiglio ecclesiale. Simpatizzante di Eduard Häberlin, alle elezioni dirette del Consiglio di Stato (1869) C. fu sconfitto dal democratico Fridolin Anderwert, in seguito Consigliere fed. Successivamente rifiutò la nomina a cancelliere. Neanche la sua seconda candidatura a Consigliere di Stato (1879) andò a buon fine. Come educatore C. si ispirò tanto a Johann Heinrich Pestalozzi quanto al teorico dell'evoluzione Herbert Spencer. Si distinse soprattutto come storico (fra l'altro per la biografia di Thomas Bornhauser del 1875), scrittore ed esperto di politica sociale: C. fu per anni pres. della Soc. di utilità pubblica della Turgovia e dal 1880 al 1885 redattore della Schweizerische Zeitschrift für Gemeinnützigkeit.

Riferimenti bibliografici

  • M. Luginbühl, «J. J. Christinger (1836-1910)», in ThBeitr., 132, 1995, 71-80
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.11.1836 ✝︎ 22.8.1910