de fr it

Schanfigg

Valle (comunità di valle) e circ. GR, distr. Plessur; (765: in Scanavico, secondo una copia del testamento di Tellone; rom.: Scanvetg). La valle, minacciata da frane, comprende il bacino idrografico della Plessur e si estende dal Sassal, al confine con la città di Coira, fino alle sorgenti del fiume ed è delimitata dalle vette dell'Hochwang, del Weissfluh e del Rothorn. Tutti i villaggi, tranne Molinis, sono situati su terrazzi che dominano il fondovalle. La parte bassa e centrale dello S. è caratterizzata da villaggi compatti, l'alta valle da insediamenti sparsi. Sul piano politico Praden e Tschiertschen, posti sul ripido versante sinistro, dal 1851 sono attribuiti al circ. di Churwalden, mentre Arosa, sul fondovalle più interno (fino al 1851 appartenente a Davos), nonché Langwies, Peist, Molinis, Sankt Peter, Pagig, Castiel, Lüen, Calfreisen e Maladers, situati sul versante destro, al circ. di S. Pop: (circ. attuale) 1129 ab. nel 1803, 1477 nel 1850, 2382 nel 1900, 4217 nel 1950, 4415 nel 2000.

Sono stati rinvenuti insediamenti preistorici presso Maladers e Castiel, forse legati a un'antica via di transito tra Coira e la valle della Landwasser attraverso il passo Strela, e una tomba di epoca tardoromana presso Calfreisen. Secondo l'atto di fondazione di Lüen (1084), in cui gli uomini liberi di lingua rom. della vicinanza di Lüen dotarono la loro chiesa con beni di loro proprietà e la donarono al vescovo di Coira, il dissodamento del medio S. era già concluso nel basso ME. Il documento indica l'esistenza di una colonizzazione intensa con campicoltura variata (canapa), frutticoltura e allevamento di ovini. A partire da Peist, l'alta valle fu colonizzata dal 1273 su iniziativa del capitolo cattedrale e del convento di S. Lucio. Nel 1300 ca. nella valle si insediarono coloni walser germanofoni, che si stabilirono a Sapün, Fondei, Arosa e Langwies, da dove colonizzarono anche Praden. Tschiertschen era maggiormente orientato verso il com. bilingue di Churwalden ed era sottoposto ai locali signori giustizieri e fondiari. Fino al tardo ME il tribunale balivale di Coira deteneva l'alta giurisdizione su Maladers. Ai von Vaz, fino al 1338 signori territoriali in qualità di vassalli del vescovo di Coira, succedettero i von Werdenberg, i von Toggenburg (dal 1363), i von Montfort (dal 1437), i von Matsch (dopo il 1471) e l'Austria (dal 1479). I principali proprietari terrieri di S. furono i monasteri di Pfäfers, Churwalden, S. Lucio e S. Nicola (questi ultimi due di Coira) nonché il vescovo e il capitolo cattedrale. A questi si aggiungevano i signori che risiedevano nelle molte torri e fortezze, situate spec. sul versante destro della valle. L'antica chiesa della valle a Sankt Peter è menz. già nell'831; più tardi sorsero le tre parrocchie di Sankt Peter, Castiel e Langwies. La Riforma fu introdotta attorno al 1530, ma si affermò a Tschiertschen solo dopo il 1550 e a Maladers addirittura solo dopo il 1635. Il com. giurisdizionale di Sankt Peter (detto anche Ausserschanfigg) nacque dall'unione delle vicinanze poste sotto la stessa alta giurisdizione. Nel 1436 Sankt Peter fu tra i com. giurisdizionali fondatori della Lega delle Dieci Giurisdizioni, così come Langwies, costituitosi attorno al 1400 dall'unione di coloni germanofoni dell'alto S. (senza Arosa, ma con Praden). Questi due com. giurisdizionali formavano il Comun grande di S. della Lega delle Dieci Giurisdizioni. Contrariamente al com. giurisdizionale rom. di Sankt Peter, Langwies possedeva un proprio tribunale di bassa giustizia e nominava autonomamente il proprio Ammann. I diritti signorili furono riscattati nel 1652, i diritti feudali vescovili nel 1657. Nel 1622, durante i Torbidi grigionesi, furono incendiati tutti i villaggi da Maladers a Peist. Le principali fonti di sostentamento della valle erano l'allevamento e la campicoltura. Ad Arosa (56 ab. nel 1850, 3466 nel 1930) il turismo ebbe un enorme sviluppo spec. grazie alla costruzione della strada di valle da Coira a Langwies (1875-91) e della linea ferroviaria (1914). Anche Tschiertschen, Langwies e Sankt Peter si orientarono verso il turismo. Nel 2000 negli altri com. il settore terziario si collocava sempre ancora dietro il primario. All'inizio del XXI sec. Maladers era un com. dell'agglomerato di Coira.

Riferimenti bibliografici

  • MAS GR, 2, 1937
  • F. Pieth, «Aus der Geschichte des Tales Schanfiggs», in JHGG, 81, 1951, 97-125
  • Terra Grischuna, 2011, n. 1
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND