de fr it

Dardin

Frazione del com. di Breil/Brigels (GR), comprende, oltre a Capeder, cinque piccoli insediamenti situati lungo la vecchia strada Schlans-Breil/Brigels; (765: Ardunae). Intorno al 1800 l'abitato di Pugaus (Arpagaus) fu abbandonato. Pop: 161 ab. nel 1998. A Grep Patnasa e a D. sono state rinvenute pietre cuppelliformi preistoriche. Nel 765 il vescovo Tellone donò all'abbazia di Disentis beni e coloni a D. I "Liberi di Laax" residenti a D. e a Breil usufruirono fino al 1536 dei diritti d'uso dei pascoli di Tschegn Dadens e Dado. D. si costituì in parrocchia (di S. Sebastiano) nel 1664. Il settore predominante è quello agricolo. La scuola primaria comprende le prime quattro classi. Dal 1992 è in atto una miglioria integrale.

Riferimenti bibliografici

  • MAS GR, 4, 1942 (19752), 376-382
  • A. Cahannes, La pleiv da Dardin 1664-1964, 1964
  • Gem. GR, (v. Brigels)
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Collenberg, Adolf: "Dardin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 18.03.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/008110/2004-03-18/, consultato il 24.10.2021.