de fr it

LudivicHendry

18.8.1920 Cavorgia (com. Tujetsch), catt., di Tujetsch. Figlio di Giachen Martin, agricoltore. Zaria Venzin. Ha seguito una formazione quale docente di scuola elementare e secondaria. I primi racconti, pubblicati nella rivista Il Pelegrin de Milaun, hanno fatto da preambolo a una prima opera di una certa importanza, Tia veglia daventi (1957). Per la prosa narrativa si annoverano Discuors cugl assassin (1970, scritto dopo un soggiorno volontario in carcere) e i reportage a carattere sociale di En Schurnada (1983). Nella sua vasta opera letteraria si è spesso occupato di questioni sociali e psicologiche, mentre nei contributi per le riviste si è soffermato in particolare sulle tematiche storiche. Dal 1990 ha pubblicato anche poesie (Auras, 1995). È inoltre autore di traduzioni dal ted. al rom. Nel 1960 si è trasferito a Sciaffusa. Nel 2001 ha vinto il premio alla cultura del cant. Grigioni.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso StAGR
  • R. R. Bezzola, Litteratura dals rumauntschs e Ladins, 1979
  • G. Deplazes, Die Rätoromanen, 1991
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 18.8.1920