de fr it

Sense

Distr. del cant. Friburgo (franc. Singine), il cui nome deriva dal fiume omonimo. Il capoluogo è Tafers, il centro economico Düdingen. Con una superficie di 265,32 km2, i 19 com. del distr. si estendono dalle Prealpi friburghesi fino all'Altopiano. Pop: 10'852 ab. nel 1811, 14'512 nel 1850, 18'768 nel 1900, 24'892 nel 1950, 38'299 nel 2000. Il 70% della pop. è catt. (15 parrocchie), l'11% rif. (cinque com. parrocchiali). L'unico distr. completamente germanofono del cant. nacque con la Costituzione cant. del 1848. Il territorio del distr. della S., ad eccezione del baliaggio di Plaffeien, dalla metà del XV sec. fece parte delle Anciennes Terres della città di Friburgo. Sul piano viario è collegato alla linea ferroviaria Berna-Friburgo-Losanna, costruita nel 1856-62, all'autostrada A12, aperta nel 1981, e a una rete stradale e autopostale ben sviluppata. Territorio in origine a forte vocazione agricola e silvicola, dagli anni 1960-70 ha registrato, soprattutto nella parte inferiore del distr., un aumento di aziende industriali, artigianali e del settore dei servizi, che ha portato all'arresto quasi completo dello spopolamento. L'apertura sociale e politica nel XX sec. è andata di pari passo con lo sviluppo economico e il miglioramento dell'offerta formativa. All'inizio del XXI sec. il settore primario assumeva un peso maggiore rispetto alla media cant. e sviz., il secondario era invece più debole. Oltre la metà della pop. attiva era costituita da pendolari in uscita, soprattutto verso Berna e Friburgo.

La S. è il più importante affluente della Sarina e dal 1803 definisce, tranne che nei pressi di Albligen e Laupen, il confine cant. tra Friburgo e Berna. Il fiume nasce dallo Schwarzsee (S. calda) e nella regione del Gantrisch (S. fredda). Sulle rive della S. si trovano numerose tracce di fortezze medievali. Il corso inferiore del fiume fu rettificato nel XIX e all'inizio del XX sec. e munito di argini di protezione. Nel XIX sec. la S. fu anche utilizzata per il trasporto di legname; nel 1975 il fiume fu in gran parte dichiarato zona protetta.

Riferimenti bibliografici

  • P. Boschung, «Die Grenzregelung von 1467 zwischen Bern und Freiburg», in FGB, 47, 1955/1956, 63-108
  • P. Boschung, «Freiburger Brückengeschichte am Beispiel von Sensebrück», in FGB, 73, 1966, 7-69
  • M. Boschung, «Die Sense - ein Grenz- und Brückenfluss», in Freiburger Volkskalender, 1982, 134-146
  • Sensebezirk 1848-1998, 1998
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Endonimi/Esonimi
Sense (tedesco)
Singine (francese)

Suggerimento di citazione

Boschung, Moritz: "Sense", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.11.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/008155/2011-11-22/, consultato il 08.05.2021.