de fr it

EggenTG

Antico baliaggio, risp. giurisdizione di bassa giustizia (TG). Il baliaggio di E. (1192: Eggon) derivò dalla regione sudorientale della Bischofshöri di Costanza, ed era situato fra i monasteri di Kreuzlingen e Münsterlingen e i villaggi di Illighausen, Graltshausen, Ellighausen ed Egelshofen. Attorno al 1200 la regione "auf der E." fu giuridicamente separata dal baliaggio della città vescovile ed entrò in possesso del capitolo di Beromünster, che nel 1250 lo cedette nuovamente al vescovo. Prima del 1286 il baliaggio di E. entrò a far parte dei beni imperiali e fu dato in pegno ai signori von Klingenberg. Questi lo condivisero, al più tardi dal 1428, con i von Payer di Hagenwil (statuti com. del 1430 ca.). Nel 1447 ne venne staccato il territorio del cosiddetto Raitigericht (fra l'altro con Ellighausen), che fu sottoposto all'amministrazione della cassa dei poveri di Costanza. Nel 1471 e 1542 la città di Costanza entrò in possesso delle due parti del baliaggio, che fece amministrare dal suo borgomastro fino al 1798.

Riferimenti bibliografici

  • Archivio del baliaggio presso ACit Costanza
  • [J. A. Pupikofer], «Die Bischofshöre und die Vogtei Eggen sammt der Offnung der Vogtei Eggen», in ThBeitr., 8, 1867, 1-15
  • H. Maurer, «Die Bischofshöri», in Freiburger Diözesan-Archiv, 100, 1980, 9-25
  • B. Giger, «Gerichtsherren, Gerichtsherrschaften, Gerichtsherrenstand im Thurgau des Spätmittelalters bis in die frühe Neuzeit», in ThBeitr., 130, 1993, 84 sg.