de fr it

Wildern

Antica fortezza e proprietà libera nel com. di Affeltrangen (TG), situata sul contrafforte sudorientale dell'Immenberg sopra Zezikon. Residenza dei signori von Wildenrain, ministeriali dei von Toggenburg, nel 1348 la fortezza, con beni e diritti a W. e Zezikon, passò alla commenda gerosolimitana di Tobel, che verosimilmente la lasciò cadere in rovina. Nel 1571 Diethelm Blarer von Wartensee, amministratore della commenda, fece erigere nelle vicinanze il castello di W., cui nel 1572 i cant. sovrani confermarono lo statuto di proprietà libera. Tramite passaggi ereditari e vendite (fra l'altro a Hans Holzhalb nel 1651), nel 1684 la signoria giurisdizionale passò al convento di Fischingen, che la conservò fino al 1848. Nel 1851 il cant. Turgovia cedette la tenuta agricola a Johann Heinrich Im Thurn, che fece restaurare lo stabile abbandonato.

Riferimenti bibliografici

  • MAS TG, 2, 1955, 394-396
  • B. Giger, «Gerichtsherren, Gerichtsherrschaften, Gerichtsherrenstand im Thurgau vom Ausgang des Spätmittelalters bis in die frühe Neuzeit», in ThBeitr., 130, 1993, 5-216, spec. 122 sg.