de fr it

Passo di LesEtroits

Passo del Giura vodese (1151 m), com. di Sainte-Croix, che collega Yverdon a Pontarlier. Fino alle ricerche di François Mottas (metà anni 1980-90), quasi la totalità degli storici riteneva che i solchi della carreggiata ancora visibili presso Vuitebœuf fossero di origine romana; da allora è per contro chiaro che risalgono al XVIII sec. Sebbene il passo venisse probabilmente già utilizzato in epoca antica, sembra che il traffico iniziò a svilupparsi soprattutto grazie alla politica dei de Grandson (costruzione del castello di Sainte-Croix nel 1317, distrutto dagli Svizzeri nel 1475), che cercarono di attirare le mercanzie trasportate attraverso il valico concorrente di Jougne. Il passo di E. veniva utilizzato soprattutto per il trasporto del sale della Franca Contea e del vino della Borgogna. Il tracciato di questo valico secondario giurassiano fu modificato sotto il regime bernese (1712 e a metà del XVIII sec.), poi nel XIX sec.: nel 1838 in direzione di Vuitebœuf, nel 1843 verso il Val-de-Travers e nel 1848 verso Pontarlier.

Riferimenti bibliografici

  • F. Mottas, «De la plaine de l'Orbe en Franche-Comté», in ArS, 9, 1986, 124-134
  • G. Schneider, W. Vogel, «Karrgeleise: Römerstrassen oder Trassen der Neuzeit?», in Spuren, Wege und Verkehr, a cura di H.-R. Egli et al., 1997, 117-130