de fr it

Castels

Importante complesso fortificato e baliaggio della Prettigovia centrale situato nei pressi di Putz (com. Luzein) su un altopiano roccioso. Le origini della fortezza non sono databili con certezza, tuttavia la sua ampiezza e la torre discosta dal muro di cinta inducono a ipotizzare una fondazione antecedente al 1200. Nell'angolo a nord ovest del complesso vi è una torre quadrangolare a quattro piani, risalente al 1200 ca. Attorno al complesso oblungo si estende una cinta muraria poligonale, le cui parti più antiche sono databili intorno al XII-XIII sec., mentre diversi altri edifici e opere di consolidamento risalgono al XIV-XV sec. Il cammino di ronda dotato di feritoie è stato aggiunto nel XVI o XVII sec. Delle costruzioni che sorgevano a sud e ad est della fortezza sono rimaste solo poche tracce. Un inventario del 1616 fornisce tuttavia importanti informazioni sulle costruzioni oggi scomparse, in particolare sul loro arredamento interno. L'ala sud comprendeva vari edifici con diversi dormitori, un ufficio e un locale riccamente arredato con quadri, cassoni e sedili in cuoio it. - probabilmente il soggiorno dei balivi in carica. Nello scantinato si trovavano un granaio e una cantina per il vino; nella corte erano situate altre costruzioni, tra cui una fontana alimentata da condutture in legno. Nel XVII sec. la torre serviva unicamente da prigione e da arsenale.

Nel XIV sec. C. rappresentava il centro della signoria dei von Aspermont. Nel 1338 Friedrich von Toggenburg e Ulrich von Matsch entrarono in possesso dei beni degli Aspermont, di conseguenza C. fu per 150 anni alternativamente in mano a una delle due fam. Nel 1496 C. venne però ceduto da Gaudenz von Matsch, che si era indebitato, al re Massimiliano: fino al 1649 il castello fu centro del potere e dell'amministrazione austriaca in Prettigovia e sede dei balivi di C. Questi ultimi discendevano per lo più dall'aristocrazia grigionese. Divenuto un Comun grande della Lega delle Dieci Giurisdizioni nel 1436, C. venne diviso in C.-Jenaz e di C.-Luzein nel 1662. Durante l'insurrezione della Prettigovia del 1622, C. venne assediato e distrutto dai Grigionesi, per poi essere riconquistato lo stesso anno dagli Austriaci. Dopo l'affrancamento delle otto giurisdizioni del baliaggio di C. dal dominio austriaco, il castello venne distrutto nel 1649.

Riferimenti bibliografici

  • O. P. Clavadetscher, W. Meyer, Das Burgenbuch von Graubünden, 1984, 277-279
Link
Altri link
e-LIR