de fr it

Valle diVisp

Valle che da V. risale in direzione sud fino a Stalden (VS), dove si divide in due rami, la valle di Saas e il Mattertal. Sul versante destro si trovano i com. di Staldenried, Visperterminen e su quello sinistro Embd, Törbel, Zeneggen; questi appartenevano alla decania risp. al distr. di V., la cui storia coincide in gran parte con quella della valle. Quest'ultima è attraversata dalla linea ferroviaria Visp-Zermatt, inaugurata nel 1890 (inizialmente con capolinea a Sankt Niklaus). Fino al XX sec. dominavano l'agricoltura e l'economia alpestre (campicoltura, viticoltura, allevamento). All'inizio del XXI sec. la pop. attiva della valle lavorava spec. a V.; l'agricoltura era praticata solo a titolo accessorio (con l'aiuto di esponenti della fam.); il turismo e il settore alberghiero offrivano ulteriori possibilità di impiego. All'inizio del XXI sec., all'Ackersand di Stalden erano in funzione tre centrali elettriche (una delle quali attiva dal 1909).

Riferimenti bibliografici

  • C. Fux, Visp, [2005]
Classificazione
Ambiente naturale / Valle