de fr it

Salvancastellania

La castellania di S., signoria dell'abbazia di Saint-Maurice, comprendeva gli attuali com. vallesani di Finhaut, S. e Vernayaz, nella valle del Trient. Dal XIII sec., l'abate ne affidò l'amministrazione a un ministeriale (métral) che deteneva la bassa giustizia, l'alta giustizia veniva esercitata dal castellano. La valle era suddivisa in quattro quarti: S., Vernayaz e Gueuroz; Les Marécottes, Trétien, La Combaz e Crettaz; Granges, Bioley e Miéville; Finhaut, Giétroz e Châtelard. Gli ab. di S. furono spesso in conflitto con quelli di Vallorcine e Chamonix per i diritti d'alpeggio; a seguito della battaglia di Emosson (1323), l'usufrutto della zona venne riconosciuto alle comunità di S. e Finhaut. Nel 1475, dopo la vittoria di La Planta, la castellania venne dapprima annessa ai territori conquistati dal vescovo e dalle decanie nel basso Vallese, poi restituita all'abbazia. S. scomparve nel 1798, con la creazione della Repubblica elvetica.

Riferimenti bibliografici

  • R. Lonfat, L'erba: Salvan, Finhaut, Vernayaz, 2 voll., 2009

Suggerimento di citazione

Bourguinet Eggs, Gaëlle: "Salvan (castellania)", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 17.12.2014(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/008413/2014-12-17/, consultato il 27.10.2020.