de fr it

Thunbaliaggio, distretto

Signoria dei von Kyburg fino al 1384, baliaggio (Landvogtei e Schultheissenamt) di Berna (detto anche contea) fino al 1798, distr. del cant. Oberland (1798-1802), baliaggio (Oberamt, dal 1803), distr. (dal 1831) e circoscrizione amministrativa del cant. Berna che riunisce 35 com. (dal 2010). Quest'ultima comprende il bacino inferiore del lago di Thun e, più a nord, i territori situati su entrambe le sponde dell'Aar. Nel 1218 T. passò dai von Zähringen ai conti von Kyburg. La giurisdizione cittadina e il baliaggio esterno con Steffisburg e Sigriswil costituivano il nucleo della contea. Nel 1323, in seguito alla disputa fratricida dei von Kyburg dell'anno precedente, Berna acquistò dai conti i diritti signorili su T. per poi cederli a questi ultimi in feudo ereditario. Nel 1375 i Bernesi ripresero i diritti feudali e da allora nominarono lo scoltetto. Nel 1384, dopo la guerra di Burgdorf, T. con il baliaggio esterno passò definitivamente a Berna. Con l'acquisizione dei langraviati sulla riva sinistra (1388) e destra (1406) dell'Aar Berna esercitò la sovranità territoriale sull'intera regione. Al baliaggio (Schultheissenamt) di T. appartenevano anche le signorie di Uetendorf e Gurzelen, come pure le giurisdizioni di Thierachern-Blumenstein e Amsoldingen, sottoposte però per gli affari militari alla giurisdizione di Seftigen. Fino al 1652 anche la signoria di Strättligen fu parte integrante del baliaggio di T. Sotto la Repubblica elvetica T. fu il capoluogo del cant. Oberland (1798-1802) e il distr. omonimo fu costituito dai com. di T., Oberhofen e Sigriswil; le restanti regioni erano sottoposte a Berna. Il distr. di T., istituito nel 1803, comprendeva i com. parrocchiali di T., Amsoldingen, Thierachern, Blumenstein, Steffisburg, Schwarzenegg e Sigriswil, nonché l'ex baliaggio (Oberamt) di Oberhofen con Hilterfingen e Strättligen. Nel 1863 esso integrò anche i com. di Buchholterberg e Wachseldorn.

Riferimenti bibliografici

  • Das Amt Thun, 1943
  • W. Kipfer, Vielgestaltiges Amt Thun, 2004
Link
Controllo di autorità
GND