de fr it

GrimmensteinBE

Fortezza nel com. di Wynigen (BE) sopra il Chappelebach, e signoria tardomedievale. La fortezza dei signori di G. (resti murari) fu eretta a difesa dell'antica via che collegava il territorio di Willisau con la regione dei fiumi Emme e Aar. I von G., ministeriali dei von Kyburg, attestati dal 1271/75 al 1381, nel XIV sec. divennero cittadini di Berna e Thun e non ebbero più alcun legame con la loro fortezza originaria. Nella guerra di Burgdorf la rocca, fedele ai von Kyburg, fu assediata dai Bernesi (1383); il proprietario di allora, Petermann von Rohrmoos, si salvò arrendendosi, acquisì la cittadinanza bernese e ottenne G. in feudo. Nel 1402 i conti von Kyburg, indebitati, gli cedettero tutte le loro proprietà a Wynigen (bassa giustizia, beni comuni, boschi), già ricevute in pegno da suo padre. Con il passaggio del langraviato di Borgogna a Berna, Wynigen e G. furono poste sotto il dominio territoriale bernese; fino al 1497 rimasero proprietà di signori argoviesi filobernesi (Segesser, von Roth), quando Sebastian von Luternau vendette tutti i diritti a Berna. Più tardi Wynigen passò sotto l'amministrazione del baliaggio bernese (Schultheissenamt) di Burgdorf (1502). La fortezza di G. cadde in rovina; la cappella di S. Ulrico, probabilmente legata alla fortezza e attestata dal 1426 al 1447, fu sconsacrata nel 1528.

Riferimenti bibliografici

  • F. Häusler, Das Emmental im Staate Bern, 1, 1958, 42-45
  • AA.VV., Wynigen, 1985