de fr it

Ranflüh

Villaggio situato sulla sponda destra della Emme sul Ramisberg, la cui metà settentrionale fa parte sul piano politico ed ecclesiastico del com. di Lützelflüh e quella meridionale del com. di Rüderswil, e antica giurisdizione (alta e bassa giustizia). La giurisdizione (Landgericht) di R., una delle sette con corti penali nel langraviato di Borgogna, si estendeva sull'alto e medio Emmental; la corte si riuniva sul terrazzo vallivo di Than dove avevano sede anche il patibolo e una taverna. Detentori del langraviato di Borgogna al più tardi dal 1313, nel 1387 i conti von Kyburg diedero in pegno la giurisdizione (Landgericht) ai duchi d'Austria, che la cedettero al ministeriale Burkart von Sumiswald. Da quest'ultimo passò per un certo periodo alla commenda di Sumiswald (1398), finché Berna l'acquisì nel 1408 in conformità al diritto dei feudi imperiali. Dopo la costituzione del baliaggio di Trachselwald (1408), R. vi fu incorporato; il patibolo e le sedute della Dieta della comunità dell'Emmental furono mantenuti a R. La bassa giustizia su R., formata prima del 1400 da parti di altre giurisdizioni più antiche (tra cui Lauperswil e Rüderswil), fu esercitata da Trachselwald.

Villaggio dedito all'avvicendamento delle colture, R. passò nel XVI sec. a un'agricoltura mista (campicoltura e allevamento); il Dorfberg (beni comuni) venne diviso nel 1561. La gmeyndt zu R. utilizzò le terre alluvionali (Schachen) come pascolo (nel 1598 feudo del baliaggio); vi si insediarono tuttavia anche dei poveri. Nel 1704 questi terreni furono suddivisi a metà tra i villaggi di Lützelflüh e Rüderswil. I regolamenti sui lavori di manutenzione degli argini della Emme, svolti in forma collettiva, risalgono al 1704 e 1734. La complicata struttura del villaggio rese necessario un ordinamento com. decretato dal balivo, che prevedeva un amministratore (Obmann) e fissava un ordine degli interventi e l'obbligo di comparizione e di stesura di un protocollo (1761, 1767 e 1781). Principale punto di disaccordo fu sempre il lavoro collettivo. La divisione in due del territorio caratterizzò R. ancora alla fine del XX sec.: ogni metà doveva regolare le proprie questioni attraverso una diversa assemblea com.; il piccolo villaggio dispone ad esempio di due edifici scolastici (R. e Than). Istituzioni comuni sono la scuola dell'infanzia e i vigili del fuoco. All'inizio del XXI sec. R. aveva conservato la sua struttura rurale. La costruzione della circonvallazione attraverso le terre alluvionali negli anni 1980-90 comportò una ricomposizione parcellare.

Riferimenti bibliografici

  • FDS BE, II/8
  • F. Häusler, Das Emmental im Staate Bern bis 1798, 2 voll., 1958-1968
  • A.-M. Dubler, «Adels- und Stadtherrschaft im Emmental des Spätmittelalters», in AHVB, 90, 2013, 33-96