de fr it

Montagne deDiesse

Regione del Giura bernese compresa tra la catena dello Chasseral e le montagne che costeggiano la riva sinistra del lago di Bienne, detta anche altopiano di D. (ted. Tessenberg). Situata tra gli 800 e i 900 m di altitudine, comprende cinque villaggi: Prêles, Lamboing, D. e Nods (distr. La Neuveville) nella circoscrizione amministrativa Giura bernese, e Lignières (NE). Numerose vestigia dell'epoca romana fanno supporre l'esistenza di una via di comunicazione. Due signori esercitarono il loro potere nella regione: ai conti de Neuchâtel succedettero il principe vescovo di Basilea e i conti de Neuchâtel-Nidau, a cui subentrò Berna alla fine del XIV sec. Una serie di atti, redatti tra il 1352 e il 1776, anno a cui risalgono anche gli ordini, regolarono i problemi della doppia sovranità. Il principe vescovo deteneva il potere militare (contingenti sotto la "bandiera" di La Neuveville dal 1368), mentre Berna amministrava gli affari ecclesiastici e matrimoniali. La giustizia criminale veniva esercitata insieme dai due sovrani. Decime e benefici erano suddivisi in base a norme stabilite. Il maior di Bienne e il balivo di Nidau rappresentavano risp. il principe vescovo e Berna. Alla fine di dicembre del 1797 la Montagne de D. venne occupata dalle truppe franc., annessa alla Francia (Dip. del Mont-Terrible, poi dell'Haut-Rhin) e quindi, nel 1815, incorporata al cant. Berna. Fece in seguito parte del baliaggio, poi distr. di Erlach, e dal 1846 del distr. di La Neuveville. Disponendo unicamente di strade piuttosto dissestate, l'altopiano rimase isolato fino al 1912, anno in cui entrò in funzione la funicolare Ligerz-Prêles. Dopo la prima guerra mondiale vennero bonificate le paludi. Dal 1961 al 1974 fu eseguita la ricomposizione parcellare. L'economia della regione era essenzialmente basata sull'agricoltura, mentre l'industria era rappresentata da qualche piccolo atelier di meccanica e da una fabbrica di orologi a Lamboing, che raggiunse il suo apice verso il 1960. L'altopiano è divenuto una zona residenziale della regione di Bienne. La fusione fra i quattro com. bernesi della Montagne de D. è stata respinta in votazione popolare nel 2012 in seguito all'opposizione degli ab. di Nods.

Riferimenti bibliografici

  • C. Simon, «Les rivalités de co-souveraineté à la Montagne de Diesse sous le régime des princes-évêques», in Actes SJE, 1949, 75-82
  • F. Dubois, 1185-1985: Eglise Saint-Michel, Paroisse réformée de Diesse-Lamboing-Prêles, 1985
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Endonimi/Esonimi
Montagne de Diesse (francese)
Tessenberg (tedesco)