de fr it

Mont-Terrible

Mappa del Dipartimento incisa da P. F. Tardieu per l'Atlas des quatre-vingt-huit Départements de la République Française di François-Simon Mentelle, pubblicato a Parigi nel 1794 ca. (Musée jurassien d'art et d'histoire, Delémont; fotografia Pierre Montavon).
Mappa del Dipartimento incisa da P. F. Tardieu per l'Atlas des quatre-vingt-huit Départements de la République Française di François-Simon Mentelle, pubblicato a Parigi nel 1794 ca. (Musée jurassien d'art et d'histoire, Delémont; fotografia Pierre Montavon).

Ex Dip. franc. nato il 23.3.1793 dall'annessione della Repubblica rauracica alla giovane Repubblica franc. Il suo nome rinvia alla particolare conformazione del massiccio del Mont-Terri. Il M., il più piccolo e scarsamente popolato dei Dip. franc. (1100 km2, meno di 40'000 ab.) era diviso in due distr.: a Porrentruy, capoluogo, afferivano i cant. (nel contesto franc. intesi come circoscrizioni giudiziarie) di Chevenez, Porrentruy, Cœuve, Cornol, Saint-Ursanne, Epauvillers, Saint-Brais e Saignelégier; Delémont, sede del comando militare, raggruppava invece quelli di Reinach, Laufen, Vicques, Delémont e Glovelier. Joseph-Antoine Rengger, procuratore-generale-syndic, fu il dominatore del M. durante il Terrore. La confisca di beni e l'arruolamento forzato di uomini per l'armata del Reno, la repressione del culto catt. e la crisi di sussistenza annullarono rapidamente gli effetti positivi dell'eguaglianza cittadina, della soppressione delle cariche "feudali" e della vendita dei beni nazionali. La Costituzione dell'anno III (1795), respinta nel M. con la proporzione di quattro a uno, abolì i distr., attribuendo il controllo sulla vita pubblica all'amministrazione centrale del Dip. e alle municipalità cant. La figura di maggiore rilievo fu all'epoca il commissario del Direttorio François Augustin Roussel. La pop. di M. raddoppiò nel 1797. La legge del 1.3.1797 ratificò il desiderio dei cant. prot. di Audincourt, Désendans e Montbéliard di essere uniti a Porrentruy piuttosto che a Besançon, Colmar o Vesoul. Il 15 dicembre il generale Gouvion Saint-Cyr prese possesso dei baliaggi meridionali dell'ex principato vescovile di Basilea, che formavano i cant. di Moutier, Malleray, Courtelary, Bienne e La Neuveville. La posizione strategica di M. si rafforzò nel 1798-99, divenendo al contempo base di partenza per l'invasione della Svizzera e zona di ripiegamento durante la campagna contro le truppe austro-russe. La legge sulla divisione del territorio della Repubblica del 17.2.1800 cancellò il M.; i suoi cant. furono uniti al Dip. Haut-Rhin.

Riferimenti bibliografici

  • G. Gautherot, La révolution française dans l'Ancien Évêché de Bâle, 2, 1908
  • J.-R. Suratteau, Le Département du Mont-Terrible sous le Directoire, 1965
  • A. Bandelier, Porrentruy, sous-préfecture du Haut-Rhin, 1980, 3-8