de fr it

Jean-BaptisteBoichot

20.8.1820 Villiers-sur-Suize (Dip. Haute-Marne, F), dopo il 1889 a Bruxelles. Sergente e democratico socialista, venne eletto all'Assemblea legislativa. Partecipò agli avvenimenti del 13.6.1849 e nel settembre dello stesso anno si rifugiò a Losanna. Il suo opuscolo Aux électeurs de l'armée provocò la protesta della Francia e la decisione del Consiglio fed. di confinarlo nella Svizzera ted., malgrado la presa di posizione a suo favore del governo vodese (febbraio 1850). B. non lasciò il cant. e nel dicembre del 1851 firmò l'appello alle armi contro il colpo di Stato. Nel febbraio del 1852 si trasferì a Londra, dove contribuì alla fondazione della Comune rivoluzionaria, che nel 1854 lo inviò a Parigi, dove però venne arrestato e rimase in prigione fino all'amnistia del 1859. Prima di stabilirsi definitivamente a Bruxelles, soggiornò ancora per breve tempo in Svizzera.

Riferimenti bibliografici

  • H. Bessler, La France et la Suisse de 1848 à 1852, 1930
  • DBMOF, 1
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 20.8.1820 ✝︎ dopo il 1889