de fr it

Venoge

Fiume le cui tre sorgenti si trovano a L'Isle (VD) e che, dopo 31 km, sfocia nel lago di Ginevra, tra Préverenges e Saint-Sulpice; (814: Venobia). Dal ME e fino al XX sec., la V. e i suoi affluenti alimentarono un centinaio di impianti (mulini per il grano, polverifici, segherie, battitoi, oleifici, cartiere, filande e fabbriche di cavi). All'inizio del XXI sec. la sua importanza economica per la produzione di energia era andata persa. Dal XVII sec. il corso del fiume venne corretto: dapprima fu canalizzato in direzione di La Sarraz, poi tra Eclépens e Penthalaz per 6 km. Dal 1646 al 1829, il canale di Entreroches collegò la V. al Nozon, consentendo la navigazione fra i laghi di Ginevra e di Neuchâtel. Nel 1954 Gilles dedicò al fiume una canzone. Nonostante la maggioranza dei com. rivieraschi fosse allacciata a impianti di depurazione, le acque della V. vennero inquinate dall'industria e dall'agricoltura. Ciò fu al centro dell'iniziativa popolare "Sauvez la Venoge!", accolta nel 1990. Nel 2003, il Consiglio di Stato vodese ha pertanto lanciato un piano di protezione per la sua rinaturazione.

Riferimenti bibliografici

  • J.-E. Bovard, La Venoge, 1988
  • C. Besson, Et au milieu coule la Venoge, 2007 (20102)
Link
Controllo di autorità
GND