de fr it

Landquartfiume

Fiume nel cant. Grigioni; (1050: ad fluvium langorum, 1300 ca.: Langwar). Nasce nei massicci della Silvretta e della Vereina, attraversa la Prettigovia e sfocia nel Reno nei pressi del villaggio di L. In epoca romana e nel ME segnava il confine del distr. temporale ed ecclesiastico del ponte superiore (Obere Brücke), dotato dal X sec. di un dazio vescovile. Negli anni 1464, 1762, 1910 e 1927 la L. e i suoi affluenti causarono gravi danni dovuti alle inondazioni. Rudimentali ripari antialluvionali furono eretti dall'inizio del XVIII sec., mentre dal 1870 furono realizzate dighe protettive e opere di colmatura, che entro il 1900 consentirono di guadagnare ca. 2 milioni di m2 di terreno coltivabile. Fino al 1870 sulla L. si praticava la fluitazione di legna da ardere e da costruzione. Tra il 1889 e il 1903 furono aperte piccole centrali idroelettriche private a Klosters, Grüsch, L. e Malans. La costruzione degli impianti di Küblis, Klosters e Schlappin da parte delle Forze motrici grigioni (1920-27) diede un importante impulso allo sviluppo economico della Prettigovia.

Riferimenti bibliografici

  • C. Clavuot, J. Ragettli, Die Kraftwerke im Kanton Graubünden, 1991
  • M. Thöny, Prättigauer Geschichte, 19912
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND