de fr it

Passo delPillon

Passo che raggiunge i 1546 m di altitudine e collega la valle della Grande-Eau nel cant. Vaud a quella della Sarina nel cant. Berna, da Le Sépey (com. Ormont-Dessous, 974 m) a Gsteig (1184 m) attraverso Les Diablerets (1160 m, com. Ormont-Dessus), da dove parte il passo della Croix. Queste due regioni conobbero un forte sviluppo turistico alla fine del XIX sec. L'antico e impervio sentiero (detto cammino reale durante l'ancien régime) era utilizzato dai mercanti di bestiame bernesi per raggiungere la pianura del Rodano. Nel marzo del 1798 alcune truppe bernesi, stazionate in prossimità del passo, ripiegarono su Gsteig in seguito all'annuncio della sconfitta di Berna. Su desiderio della pop. del Pays-d'Enhaut e di Les Ormonts fu costruita una strada carrozzabile che partiva da Aigle. Completata fino a Le Sépey nel 1840, la strada si divise in due, in direzione del passo di Les Mosses e del P. Raggiunse quest'ultimo nel 1879, la frontiera bernese nel 1882 e Gsteig nel 1885. Il P. fu dapprima percorso da un servizio di diligenza, poi nel 1923 da una linea di autopostali, fra Le Sépey e Gstaad. Si sostituì al passo del Sanetsch che per sec. aveva collegato Gsteig alle Alpi vallesane.

Riferimenti bibliografici

  • Col du Pillon: Les Diablerets-Gstaad, 1949
  • AA. VV., La vallée des Ormonts, 1994, 241-243
  • AA. VV., Union et concorde, 1998, 161-170
Classificazione
Trasporti / Passo